MotoGP KTM 2020

MotoGP, KTM si presenta online: inizia il capitolo IV

Il team KTM MotoGP si presenterà online il 18 febbraio 2020 alle 18:00. Sarà un evento interamente digitale che potremo seguire sui social.

24 gennaio 2020 - 16:22

KTM presenterà ufficialmente il team MotoGP 2020  il 18 febbraio alle 18:00. Sarà una presentazione esclusivamente digitale con molti approfondimenti per i fan del marchio austriaco. Il motto è “All eyes on chapter four” e per la moto arancione sarà la quarta stagione in classe regina. Si potrà seguire la presentazione comodamente da casa su Facebook, Instagram e Youtube sui seguenti account: KTM , Red Bull KTM Factory Racing , Red Bull Motorsports e Red Bull TV .

Non verrà presentata solo la nuova livrea che si preannuncia sempre più accattivante. I piloti Red Bull KTM Pol Espargaró e Brad Binder, il duo Tech3 Miguel Oliveira e Iker Lecuona, nonché i vertici KTM, illustreranno i loro obiettivi per la prossima stagione in contributi video e interviste esclusive. Il team Ducati ha aperto il round delle prestazioni a Bologna giovedì sera. Seguirà Repsol Honda il 4 febbraio a Jakarta. Yamaha e Suzuki il 6 febbraio, sfrutteranno il circuito internazionale di Sepang, palcoscenico dei primi test MotoGP 2020.

IV CAPITOLO KTM

KTM proverà a dare una spinta ulteriore allo sviluppo della RC16 nel suo quarto anno in Top Class. Ne ha fatta di strada dall’esordio in occasione dell’ultimo GP del 2016 a Valencia. L’obiettivo espresso è lottare quanto prima per il podio e puntare al titolo mondiale nei prossimi anni. Il primo podio è arrivato a Valencia nel 2018 ad opera di Pol Espargarò, al termine di una gara estrema sul bagnato. La casa di Mattighofen vanta successi in ogni competizione del motociclismo su strada e ora vuole proseguire questo percorso anche in MotoGP.

Per accelerare i tempi dell’evoluzione della RC16 KTM ha deciso di puntare su un collaudatore esperto come Dani Pedrosa. I frutti del suo lavoro cominceranno a vedersi dal Mondiale 2020 e già nei test dello scorso novembre qualcosa si è intravisto. A cominciare da un nuovo telaio “ibrido” che dovrebbe consentire maggiore flessibilità in curva e più stabilità in frenata. E nei prossimi test di Sepang e Losail ne vedremo delle belle.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alex marquez motogp

MotoGP, Alex Márquez: “Sfruttare a Brno quanto imparato a Jerez”

schrotter moto2

Moto2, Marcel Schrötter: “Non più dolore, correrò normalmente”

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: il re della pista nella trappola della sfortuna