MotoGP, Kevin Schwantz

MotoGP, Kevin Schwantz: “Franco Morbidelli partirà da favorito”

Il vicecampione MotoGP Franco Morbidelli partirà da favorito nella stagione 2021. Parola di Kevin Schwantz: "Mondiale perso per un manciata di punti".

18 dicembre 2020 - 21:06

L’astro nascente e la leggenda al tramonto insieme nello stesso box. Sarà questo il mix vincente che andranno a formare Fabio Quartararo e Valentino Rossi nella stagione MotoGP 2021 all’interno del box Petronas SRT. L’allievo e il maestro, il giovane e il veterano, l’uno con la moto ‘spec-A’ 2019-2020, l’altro con la M1 factory 2021. Ci sarà da divertirsi all’interno del garage di Stigefelt e Razali, che prevedono un altro anno ad altissimi livelli. In attesa di conoscere quale sarà il futuro del team satellite per il quinquennio 2022-2026.

Il Dottore punterà a tornare al podio e alla vittoria, Franco Morbidelli al titolo mondiale. Tant’è che l’ex iridato Kevin Schwantz addita l’italobrasiliano come il grane favorito. Dopo un 2020 concluso con la qualifica di vicecampione, Franky sembra avere le carte in regola per puntare in alto. Con motore e aerodinamica congelati poco dovrebbe cambiare negli equilibri in pista. E se non fosse per la rottura del motore a Jerez/2 e l’incidente in Austria oggi saremmo qui a raccontare una storia diversa. Insieme a Valentino Rossi nel box si respirerà un’atmosfera inebriante, più unica che rara. Fermo restando che in pista non si risparmieranno in termini di sorpassi.

Il commento di Schwantz

Schwantz sembra avere un debole professionale per Morbidelli, ancor più che per il neo campione MotoGP Joan Mir. E pensare che non ha mai nascosto la grande ammirazione per Valentino Rossi… “Frankie e io siamo abbastanza amici, ci scambiamo messaggi“, racconta il texano a MotoGP.com. “La sua stagione non è iniziata come mi aspettavo, ma dopo alcune gare ho detto ‘Hey, il campionato è ancora molto aperto, provaci!’. E alla fine l’ha perso per una manciata di punti. Ma penso che sia il pilota che inizierà con più punti di forza la prossima stagione. È stato il migliore nelle ultime 6/7 gare, quello che gli è mancato è l’inizio del campionato“.

Paradossalmente il suo punto di forza sarà una Yamaha M1 vecchia edizione. Ma a chi toccherà lo sviluppo del nuovo prototipo? “È buffo che Franco abbia detto ‘No, preferisco avere la moto che ho adesso piuttosto che quella ufficiale’. Ma può avere un senso – ha aggiunto Kevin Schwantz -. Guarda quest’anno, con Valentino Rossi e Maverick Vinales. La Yamaha non sembra essere in una posizione migliore. Rossi ha un grande merito in Yamaha visto il suo curriculum, ma probabilmente è ora di seguire Vinales. Il problema è che Maverick non sembra aver fatto il passo in avanti necessario per poter guidare lo sviluppo“. L’evoluzione della YZR-M1 sembra già fare notizia…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Test MotoGP, Valentino Rossi cambia programma. ‘Dovi’ più aggressivo

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Da Dovizioso aspettiamo info su Ducati”

iker lecuona motogp

MotoGP, Iker Lecuona: “Devo mantenere lo stesso spirito di sempre”