jorge lorenzo motogp

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Valentino Rossi può sorprenderci”

Il commento di Jorge Lorenzo alla vigilia dei test IRTA di MotoGP a Losail. Il pentacampione parla di Pol Espargarò, Marc Marquez, Valentino Rossi e Ducati.

5 marzo 2021 - 19:13

Dalle Isole Maldive interviene Jorge Lorenzo a commentare la prima giornata di test MotoGP a Losail. Il maiorchino si gode una vacanza tra sole e mare, ma da pentacampione non può dimenticare quel paddock che ha rappresentato la sua casa per molti anni. In assenza di Marc Marquez sarà ancora il connazionale maiorchino Joan Mir il vero pilota da battere, “anche se l’anno scorso è stata una stagione molto particolare. È ancora molto giovane, con molto talento e continuerà a migliorare“.

Uno sguardo in casa Honda

Dopo lo shakedown del venerdì, I piloti ufficiali scenderanno in pista sabato, ad eccezione di Aprilia che beneficerà ancora delle concessioni. C’è attesa per conoscere le prime impressioni di Pol Espargarò in sella alla Honda RC213V dopo quattro stagioni MotoGP con KTM. “Dobbiamo vedere se domani Pol Espargaró si adatta alla moto in modo naturale o se, al contrario, il periodo di adattamento sarà lungo“, ha aggiunto Jorge Lorenzo. “Non c’è dubbio che HRC senza Marc sia meno forte. Ma a fine 2020 hanno migliorato la moto e Pol potrebbe fare bene in Qatar“. In merito all’assenza del Cabroncito Lorenzo si augura di rivederlo presto in pista. “Anche se Marc Marquez raggiungesse la prima gara in Qatar, gli ci vorrà un po’ per essere lo stesso di sempre. Speriamo che si riprenda il prima possibile e ci delizierà con il suo talento unico e la sua guida“.

Il team Yamaha

Sabato vedremo all’opera anche Fabio Quartararo con il team Yamaha factory e Valentino Rossi con Petronas SRT. Moto identica, ma cambia l’atmosfera ai box. “Quartararo è uno dei favoriti. Anche se è ancora molto giovane, è al suo terzo anno in MotoGP, ha già esperienza e molto talento. I grandi campioni di solito vincono il campionato nella loro seconda o terza stagione (tranne Marc Marquez) quindi mi aspetto molto da lui“. Ma anche Franco Morbidelli sarà tra i favoriti. “Lo ha già dimostrato la scorsa stagione dopo un 2019 oscurato dalla velocità di Fabio Quartararo. Penso che ora abbia ritrovato la sua serenità e la sua fiducia“. E Valentino Rossi? “E’ sempre lì e può sorprendere se trova qualcosa che funziona meglio per lui a livello di gomme e moto“.

La rivoluzione Ducati

In casa Ducati non c’è al momento un pilota di punta, anche se i pronostici sono tutti a favore di Jack Miller. “In questo momento è il top rider Ducati, scommettono sulla rivoluzione con i giovani piloti. Vediamo cosa fa Pecco Bagnaia nel suo terzo anno in MotoGP, ora con una moto ufficiale, è in rapida progressione“. I rookie della MotoGP, tutti in casa Ducati, promettono bene… “Penso che la Ducati abbia una squadra forte con piloti talentuosi e veloci come Jorge Martín, Luca Marini ed Enea Bastianini. Io non vedo un chiaro contendente per il titolo in questo momento, ma forse Miller può fare l’ultimo passo… o anche Johann Zarco“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

2 commenti

Makiland
18:58, 6 marzo 2021

Ecco un tipo da spiaggia … anzi, da Piscina …

Makiland
18:49, 6 marzo 2021

Visto che sei nell’ H2o … annegati, almeno ci lascierai senza i tuoi inutili commenti del C…o …

POTRESTI ESSERTI PERSO:

danilo petrucci motogp

MotoGP, Petrucci: ultimo GP in casa e le ipotesi Dakar-MotoAmerica

motogp luca marini

MotoGP, Luca Marini: “Proverò a stare coi primi, posso imparare molto”

bagnaia motogp

MotoGP, Bagnaia: “Quartararo indietro? Devo spingere come se fosse 2°”