jorge lorenzo

Jorge Lorenzo: “Più stiamo isolati, prima torneremo con i nostri cari”

Jorge Lorenzo continua la sua quarantena a Dubai. "Ho una cyclette per allenarmi, devo perdere qualche chilo." E sulla scelta da tester: "Lavoro senza pressioni."

23 marzo 2020 - 12:49

Jorge Lorenzo si trova ancora a Dubai. L’ex campione MotoGP era in vacanza, quando è arrivata la quarantena a causa dell’emergenza coronavirus. In realtà non ci sono blocchi aerei verso la Svizzera, dove il maiorchino risiede, ma la scelta è di rimanere dove si trova finché il peggio non è passato. In questa situazione l’ha raggiunto l’amico Max Biaggi per un’amichevole chiacchierata sui social.

“Muoversi? Dipende dal paese in cui devi andare” ha spiegato Jorge Lorenzo. “Non puoi entrare a Dubai, solo uscirne, ma appunto con riserva.” Come accennato, il pilota spagnolo potrebbe anche pensare a rientrare a casa, visto che vive a Lugano. Ma non è una priorità: “Sto bene qui. Ho anche una cyclette in camera per fare un po’ di allenamento. Ho messo su qualche chilo quest’inverno e devo impegnarmi per perderlo.”

Non manca qualche domanda sul suo nuovo ruolo di collaudatore Yamaha. È stata una scelta giusta? “Secondo me sì” ha dichiarato senza dubbi. “Per 18 anni della mia vita sono stato un pilota professionista, sempre molto disciplinato e preciso, con anche tanti sacrifici. Ora ho la possibilità di lavorare per 14-15 giorni all’anno senza pressioni: non devo guardare i risultati né lottare con il cronometro. Una vita molto più tranquilla.”

Con Yamaha, “l’amore della sua vita”, come l’ha definito ridendo Max Biaggi. “Non sono uno che si innamora facilmente” ha risposto Lorenzo, stando al gioco. “Ma mi ha portato a vincere tre mondiali. Se devo parlare quindi della moto che amo di più, dico senza dubbio la Yamaha.” Con cui, ricordiamo, è programmata una wild card nel corso di questa stagione. Sempre che il GP di Catalunya riesca ad avere luogo.

Com’è la sua giornata tipo? “Devo cambiare un po’ le mie abitudini” ha ammesso Jorge Lorenzo. “Sto andando a letto davvero troppo tardi, di conseguenza perdo la mattinata.” Colpa anche della scorpacciata di serie TV in questo periodo. “Passano le ore senza che me ne accorga” ha scherzato. Non manca un appello, vista la situazione attuale: “Più stiamo isolati, prima potremo tornare ad avere la compagnia delle persone a noi care.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp barcelona

MotoGP: Sospeso il Gran Premio di Catalunya del 7 giugno

motogp

MotoGP, la tecnica: La sfida logistica delle squadre nel Mondiale

MotoGP, Marc Marquez e suo fratello Alex

MotoGP, Marc Marquez: “Fortunato a non correre in Qatar”