MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Non c’è nessuno come Marc Marquez”

Marc Marquez ha vinto tre gare nella stagione MotoGP 2021. Lancia la sfida a Fabio Quartararo e incassa l'ammirazione di Jorge Lorenzo.

28 ottobre 2021 - 15:28

A Misano c’erano due vincitori: Marc Marquez per il Gran Premio, Fabio Quartararo per il Mondiale. Una sfida che riprenderà nella prossima stagione MotoGP, quando il campione della Honda sarà in condizioni fisiche migliori. Per lui terza vittoria in questo campionato, finalmente su un circuito a destra, dopo i trionfi in Germania e Texas. Stavolta il meteo gioca a suo favore: la pioggia del venerdì e sabato gli ha permesso di non sforzare troppo il braccio destro e arrivare alla gara senza stress fisico. Ha potuto martellare per 27 giri, all’inseguimento di Pecco Bagnaia, mettendogli pressione a tratti.

Marc ha creduto nel podio fino all’ultimo, poi la caduta di Bagnaia gli ha servito il successo su un piatto d’argento. 5° in classifica, a 10 punti da Johann Zarco, a 33 da Joan Mir. Poco conta la piazza finale in questo campionato MotoGP, ma la magia dei numeri sortisce sempre il suo effetto. “Il mio obiettivo principale è prepararmi al meglio per il 2022“, ha chiarito il fenomeno di Cervera. “Nelle ultime due gare sarò felice di chiudere in top 5. Può sembrare conservativo, ma sono gare consecutive e non so come sarò fisicamente“.

La sfida a Quartararo

L’attenzione è puntata principalmente sui dettagli tecnici. Marc Marquez vuole ritornare il grande protagonista, ma serve una Honda RC-V impeccabile. Non a caso i tecnici HRC hanno messo a disposizione un nuovo telaio per migliorare la percorrenza in curva. “Non si tratta di essere al 100% durante i test. L’importante è l’inizio della stagione in Qatar. Questo è il nostro grande obiettivo“. Dal 5 al 6 febbraio si terrà il primo test MotoGP a Sepang, dall’11 al 13 febbraio in Indonesia. La prima gara seguirà il 6 marzo a Losail. “L’uomo che tutti vorrebbero battere è Fabio, in fondo è il nuovo campione del mondo. Non sarà certo facile, ma ci proveremo. Dovremo anche imparare dalla sua stagione e poi combatterlo“.

Il successo di Misano-2 dimostra che quando la spalla non dà problemi può essere al comando. Anche su piste poco amichevoli alla Honda, come quella adriatica. Ed è sconvolgente come il Cabroncito non si risparmi mai. Ad evidenziarlo è il suo ex compagno di box Jorge Lorenzo. “Il suo coraggio merita tutta la mia ammirazione. Mi sorprende molto che continui a rischiare così tanto, senza aver paura. Questo è ciò che mi sorprende di più di lui e ciò che lo rende unico. Non c’è nessuno come lui“. E Marc Marquez vuole dimostrarlo nella prossima annata di MotoGP.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

2 commenti

FRA 1988
18:41, 28 ottobre 2021

Marquez ha sofferto più di metà stagione ma la classe non si dimentica nemmeno con seri infortuni.

fabu
16:15, 28 ottobre 2021

Nessuno come lui. Poco ma sicuro.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi a 'Striscia la notizia'

MotoGP, Valentino Rossi braccato da ‘Striscia’: staffilata a Marc Marquez…

Moto2 Supersport

Moto2, Baldassarri pronto a lasciare e approdare in Supersport con MV?

Valentino Rossi

Tavullia in subbuglio per Valentino Rossi: via striscioni e stendardi