MotoGP, Jorge Lorenzo arriva a Sepang: inizia la sfida alla Honda

Jorge Lorenzo è approdato nel box Yamaha e ha salutato tutti i tecnici. Il debutto in sella alla M1 in veste di collaudatore previsto per martedì 4 febbraio.

3 febbraio 2020 - 11:45

Jorge Lorenzo è sbarcato a Sepang domenica mattina, con un volo partito da Milano Malpensa. Stamane il suo arrivo nel paddock MotoGP ha scatenato la curiosità di giornalisti e fotografi, diventando padrone della scena. Sono in tanti a chiedersi se la Honda abbia preso una saggia decisione nello svincolarlo senza nessun problema, consentendogli di aiutare Yamaha nello sviluppo della M1. Il maiorchino potrebbe portare qualche informazione importante ai tecnici di Iwata, ma soprattutto togliere punti importanti ai piloti HRC in caso di wild card. Per il momento nulla di ufficiale, la possibilità è per il momento esclusa. Ma se l’appetito vien mangiando, facile attendersi un ritorno in gara del pentacampione. E dal 2021 magari rivederlo nuovamente impegnato con Petronas SRT.

Arrivato nel garage Yamaha di buon ora, Jorge Lorenzo ha salutato tutta la componente tecnica, prima di sedersi al tavolo con Silvano Galbusera e lo staff del test team. Il collaudatore spagnolo ha strappato sorrisi a destra e a manca, prima di vestire la sua nuova tuta. L’esordio in sella alla YZR-M1 è previsto per martedì, in contemporanea con la presentazione della Honda RC213V a Jakarta. Una prima sfida a distanza per accaparrarsi il centro dell’attenzione. E siamo certi che non sarà l’unica, ci sono tante spine da doversi togliere dal piede…

Domani Jorge potrà dare i suoi primi feedback sulla nuova specifica di motore, anche se ormai i tempi sono brevi per porre mano ad eventuali modifiche. Nel corso della stagione dovrebbe iniziare a lavorare già sul modello 2021, anno in cui si prevede il grande salto di qualità in casa Yamaha. Ottimo il feeling tra Jorge Lorenzo e Fabio Quartararo, una sintonia che potrebbe contribuire ulteriormente a raggiunge lo scopo finale: battere la Honda di Marc Márquez.

1 commento

chris101ar_14588642
21:56, 3 febbraio 2020

Sono tifoso di Rossi da sempre ma sarei proprio felice di vedere Jorge andare forte.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Fabio Quartararo: “La Yamaha 2019 era più facile”

rodrigo moto3 test qatar

Moto3, Test Qatar: Day1 nel segno di Rodrigo, Arenas, Ogura

pramac racing motogp

MotoGP: Pramac Racing si presenta il 4 marzo a Losail