motogp zarco luthi

MotoGP, Johann Zarco saluta Tom Lüthi: “Un esempio per me”

Johann Zarco omaggia Thomas Lüthi, al suo ultimo GP da pilota professionista. Oltre a tracciare un breve bilancio della stagione MotoGP 2021.

11 novembre 2021 - 15:46

In MotoGP tutta l’attenzione è su Valentino Rossi, prossimo al ritiro, ma lascia anche un altro veterano del Motomondiale. Si tratta di Thomas Lüthi, che dopo questo appuntamento a Valencia appenderà il casco al chiodo, cambiando completamente veste. Passerà in PrüstelGP e si occuperà anche della crescita dei giovani talenti. Johann Zarco ha avuto tante occasioni in passato per confrontarsi in pista con l’esperto pilota svizzero, regalando intense battaglie. Per lui lo svizzero è diventato un riferimento nel periodo trascorso nelle due classi minori. Ma il francese numero #5 traccia anche un breve bilancio di questa stagione ormai arrivata alla sua conclusione.

“Un gentiluomo”

“Non lo definirei un idolo” ha detto l’alfiere Pramac Ducati nel corso del meeting online del giovedì. “Ma quando ho iniziato a correre lui era già nel Mondiale ed è diventato campione nel 2005 [in 125cc, ndr], non avendo la moto più veloce.” Si sono poi ritrovati insieme anche in classe intermedia. “In Moto2 ha lottato per parecchi anni per il titolo ed è stato un esempio per me anche in quella categoria. Tentavo di batterlo, di raggiungere il suo livello, ho lottato tanto con lui e ho conquistato varie vittorie.” Sottolineando anche che “Ha sempre avuto un comportamento da gentiluomo, da svizzero. Lo rispetto molto ed è apprezzato anche da tanti altri piloti.” Commentando anche la breve ed ingloriosa esperienza in top class. “Un peccato che non sia riuscito a fare bene in MotoGP. Passando di categoria può succedere di perdere il giusto feeling. Ma quand’è tornato in Moto2 è andata di nuovo meglio.”

Feeling ritrovato

“A Portimao abbiamo vissuto un ottimo fine settimana e ci siamo confermati in gara. Spero davvero di rifare lo stesso, chiudendo col miglior risultato possibile, ma è già bello aver ritrovato il giusto feeling.” Riguardo la stagione 2021 in generale, “Ho potuto lottare per un po’ per il campionato, qualcosa che non mi aspettavo ma che sognavo sempre. Poi però se manca qualche gara ti passa per la testa l’idea che stai perdendo la stagione. Ti metti però ad analizzare, prendi gli aspetti positivi e posso dire che è stata una bella stagione dopotutto, anche meglio di quanto ci aspettassimo. Sbagliare qualche gara non significa che è una brutta annata.” Aggiungendo poi che “Pecco ha realizzato un gran finale di campionato, è stato davvero bravo.” Pensiero ai test? “Ancora non ci sto pensando. Sarà comunque interessante, avremo meno limitazioni a livello di regolamento. Sono quasi due anni che è tutto bloccato, è positivo.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi a 'Striscia la notizia'

MotoGP, Valentino Rossi braccato da ‘Striscia’: staffilata a Marc Marquez…

Moto2 Supersport

Moto2, Baldassarri pronto a lasciare e approdare in Supersport con MV?

Valentino Rossi

Tavullia in subbuglio per Valentino Rossi: via striscioni e stendardi