MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “Pramac sarebbe una buona opzione”

Il destino di Johann Zarco in MotoGP verrà deciso dopo le prime gare. Il francese punta al team Pramac per avere una Ducati factory.

23 giugno 2020 - 9:14

Johann Zarco ha ripreso ad allenarsi in pista, prima sul circuito di Ledenon, poi in Catalunya, in sella alla Ducati Panigale V4S. Dopo una brutta stagione MotoGP in sella alla KTM e un finale con LCR Honda, il francese si gioca una carta importante con il team Avintia. Non ha mai nascosto il suo vero obiettivo: puntare alla moto factory nel 2021. Da Borgo Panigale ha avuto garanzie, ma adesso è il tempo dei risultati.

Dopo la partenza di Danilo Petrucci e l’ascesa di Jack Miller nel team ufficiale, Zarco punta al team Pramac Racing. Là potrebbe avere a disposizione una Desmosedici factory per compiere un ulteriore salto di qualità. Nel mirino ci sono sia Pecco Bagnaia che Jorge Martin. “Penso che sia una bellissima opportunità. In Pramac sarebbe già molto buono. Il migliore dei sogni sarebbe una Ducati ufficiale – spiega a ‘Moto Journal’ -. Ma puoi essere a Pramac con una Ducati ufficiale e farti apprezzare se fai bene il lavoro. Ma dovrò aspettare un po’. Non posso dimenticare il fatto che la scorsa stagione sia stata negativa. Sono stato in grado di salvare il mio posto grazie alle tre gare con la Honda… Ora devo aspettare, ma non sono preoccupato“.

ZARCO CERCA RISULTATI

Una decisione sul suo futuro in MotoGP non verrà presa prima di Jerez. Ducati non vuole commettere errori e attenderà il responso della pista. Dal canto suo Johann Zarco sa di non avere dalla sua parte né l’età né un manager di peso all’interno del paddock. “Di recente abbiamo parlato molto di Jorge Martín. Ma tutti questi ragazzi hanno manager, che si assicurano che parlino dei loro piloti. Non sono un manager. Le persone sanno molto bene che voglio correre. Ducati crede in me. Molti piloti si sono già fermati. Avevo un buon contratto, ma una cattiva guida mi rendeva infelice. Preferirei lasciare piuttosto che continuare per soldi“.

Johann Zarco si sta allenando al massimo livello per scrollarsi la ruggine della quarantena. Ringrazia Ducati per avergli procurato in tempi rapidi una Panigale e Michelin per le gomme. “È stato fantastico per me perché questa moto è finalmente ben bilanciata. Ho un buon grip con l’asfalto ad alta velocità. Vedo che è davvero quello di cui ho bisogno… Sopra i 200 km/h mi sentivo bene. Sopra i 300 km/h ero un po’ meno a mio agio e mi ci è voluto un po’ di tempo per prendere sintonia. Ci sono ancora due o tre cose da fare per essere davvero al top, ma sono già contento“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso verso Yamaha? A giorni l’annuncio ufficiale

savadori motogp

ESCLUSIVA Lorenzo Savadori in MotoGP: “Ora testa bassa e lavorare”

zarco motogp

MotoGP: Zarco salva la Ducati a Teruel. “Ma mi preparo per il 2021”