johann zarco motogp

MotoGP: Johann Zarco, obiettivo top 5 tra tante incognite

Johann Zarco sesto in griglia di partenza. Risposte positive nei turni finora disputati, si attende di tutto in un GP che si preannuncia complesso.

3 ottobre 2021 - 13:17

Primo evento post intervento per sindrome compartimentale, a caccia di una ‘svolta’ dopo qualche GP sottotono. Johann Zarco inizierà questa corsa dalla sesta casella in griglia, conscio delle varie difficoltà di Austin ma determinato a tornare in top 5. Fino a questo momento tutti i turni sono stati positivi ed il braccio destro continua a rispondere sempre meglio: motivazioni in più per compiere quel passo avanti che sta cercando. Come tutti i colleghi MotoGP, si attende però una corsa piuttosto complessa.

Braccio OK, dubbio gomme

In attesa della corsa, Zarco ha fatto il punto sugli aspetti positivi finora rilevati. “Il braccio sta rispondendo ancora meglio, ma siamo riusciti anche a realizzare dei buoni tempi ed a mostrare una certa costanza” ha sottolineato. “In qualifica poi avrei voluto compiere il passo avanti che è riuscito a fare Pecco, ma anche questo è parte del gioco. Sarà una gara complicata per tutti, dovremo dare il massimo.” Per quanto riguarda gli pneumatici, ancora tutto da decidere. “È un bel punto di domanda” ha ammesso. “Ho usato la soft perché è una gomma che mi piace e perché sono riuscito a realizzare dei buoni giri, ma ne ho studiato così anche il degrado. È comunque un’opzione, ho avuto delle buone risposte nelle FP4. Non so dire però se la hard offre qualcosa di più: Miller ha concluso con la dura posteriore, ma senza fare molti giri. Non sarà semplice capire quale sarà la scelta giusta per la gara.”

Obiettivo top 5

Più positivo il 4° posto nelle FP4 o la sesta casella in griglia? “Forse il 4° posto nelle FP4. Ma è una categoria difficile, tutti attaccheranno e potrebbe esserci qualche sorpresa a livello di ritmo.” Il 31enne di Cannes sta mancando l’appuntamento con le prime cinque posizioni della classifica dalla tappa ad Assen, anche a causa dei guai al braccio. Sarà questo l’obiettivo per il Gran Premio delle Americhe. “Dovrò rimanere molto concentrato per lottare per la top 5: è possibile, ma vedremo poi in gara.” Considerando appunto le difficoltà della pista, soprattutto in alcuni punti. “Curva 3 e curva 10” ha indicato in particolare Zarco. “Alcuni piloti hanno trovato delle soluzioni, altri stanno ancora lottando.” Includendosi in questa seconda categoria.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pecco Bagnaia, fan club

MotoGP: Misano non sarà solo giallo, decolla il Pecco Fan Club

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: l’ultimo mese in marcia trionfale

mattia casadei moto2

Moto2: Mattia Casadei, esordio con Italtrans nel GP a Misano-2