zarco motogp

MotoGP, Johann Zarco: “Sto giocando bene le mie carte”

Johann Zarco miglior Ducati nel day-1 al Sachsenring. Con alcune difficoltà, ma "Troveremo una soluzione. E sottolinea: "Márquez specialista di questa pista."

19 giugno 2021 - 7:30

Ottavo e miglior pilota Ducati nella prima giornata di prove libere MotoGP al Sachsenring. Johann Zarco, attualmente 2° in classifica iridata, continua a mettersi in bella evidenza all’interno della casa di Borgo Panigale. Ma non chiamatelo il più completo tra i ragazzi in rosso… Anche se sta mostrando una bella costanza, con cui ha cominciato pure il fine settimana in terra sassone. Studiandosi circuito e moto, più il suo proprio stile di guida, per cercare di trarre sempre il massimo. C’è ancora qualcosa da sistemare in un paio di settori della pista, ma l’ex bicampione Moto2 ripone grande fiducia nel lavoro soprattutto della sua squadra.

Oltre a non preoccuparsi per il 2022, certo di avere una moto di fabbrica. “Sono felice del mio lavoro con Ducati” ha sottolineato. “Io mi sto giocando bene le mie carte, il campionato sta andando bene, quindi non ci saranno problemi.” Riguardo al GP, non sembra trovarsi così male su una pista che tutti definiscono ‘non-Ducati’. “Ho cercato di imparare molto del tracciato, sono contento di tornarci” ha dichiarato Zarco. Rimarcando che “È una pista speciale e serve uno stile naturale, certo non è semplice.” In particolare in un paio di settori. “Il secondo ed il terzo sono quelli più complessi per la moto. Ma troveremo la soluzione: calma e lasciamo lavorare la squadra.”

Cambi di direzione? Non sono un gran problema su questo tracciato. “Sono pochi e non così impegnativi per noi” ha detto l’alfiere Pramac Racing. Si definisce il più completo tra i piloti Ducati? “È presto per dirlo” è la sua risposta. “Anche perché i risultati miei, di Pecco e di Jack sono molto simili. Io so però che do sempre il massimo ogni volta che salgo in sella.” Certo poi non si è dimenticato di dare un’occhiata al favorito. “Márquez è un vero specialista” ha dichiarato. “Ci aspettavamo tutti che fosse veloce e lo è. Ho imparato alcune cose da lui, anche perché è così forte su questa pista. Ho poi lavorato su di me per trovare quelle soluzioni, è una bella sfida.” 

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP Ducati Misano

MotoGP: 23.000 spettatori al giorno per il GP a Misano, c’è la conferma

Valentino Rossi

Valentino Rossi ritorna in pista… con un occhio alle Olimpiadi

Jorge Aspar Martinez

Jorge Martinez: “Valentino Rossi mi ha fatto ritirare”