MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “L’obiettivo non è il miglior pilota Ducati”

Johann Zarco 2° in classifica MotoGP a -34 da Fabio Quartararo. Il doppio round austriaco rappresenta un'occasione imperdibile per i piloti Ducati.

7 luglio 2021 - 7:39

Johann Zarco vola anche in vacanza lanciandosi con il paracadute, oltre che nella classifica MotoGP. Seconda posizione alle spalle di Fabio Quartararo, ma non vuole sentirsi definire il miglior pilota Ducati. L’obiettivo è un altro: vincere il titolo iridato. Il pilota francese del team Pramac sta ribaltando i pronostici della vigilia in casa Borgo Panigale, dimostrando che anche un pilota satellite può ambire al Mondiale. Con la sua Desmosedici GP21 factory ha sfoggiato costanza come pochi altri, sempre a punti tranne a Portimao, quattro podi e la ricerca forsennata della sua prima vittoria in MotoGP.

Red Bull Ring occasione imperdibile

Ducati gli ha messo a disposizione una moto alla pari di quella in dotazione a Bagnaia, Miller e Martin. E massimo appoggio tecnico, con Gigi Dall’Igna sempre molto attento ai suoi feedback. 34 i punti che lo dividono dalla testa della classifica, ma i due prossimi round si terranno in Austria, pista a dir poco favorevole alle Rosse con i loro V4 possenti. Un’occasione da non mancare che continuare a coltivare il sogno mondiale. “In Austria le moto possono avere un vantaggio, ma non sarà facile. Ma mettendo tutto insieme, se salgo di livello come voglio, posso ottenere la prima vittoria e può andare molto bene per il campionato“.

In un’intervista rilasciata a Canal+ Sport France, Johann Zarco ammette di non volersi accontentare del secondo posto. Adesso che è in alto crederci è un obbligo. “L’obiettivo è stare davanti a Fabio, non di essere la prima Ducati. Con una posizione così buona in campionato, l’obiettivo è fare più punti e sognare di essere campione del mondo“. Un’ascesa nella classifica MotoGP costruita da subito in Qatar, con due secondi posti. “Ho avuto una caduta in Portogallo e ho avuto qualche difficoltà in Spagna, ma ho recuperato bene a Le Mans-Mugello-Barcellona“. Due francesi in lotta per il titolo, un evento più unico che raro… “Anche se siamo rivali, giocare il titolo insieme fino alla fine sarebbe fantastico. Questo non è mai successo in Francia. Sono anni eccezionali e dobbiamo approfittarne“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

2 commenti

walterguzzi
9:08, 7 luglio 2021

a chiacchiere si riescono a spostare pure i treni

    Max75BA
    10:30, 7 luglio 2021

    In questo momento si merita solo elogi, sta facendo benissimo, ovviamente se punta al titolo deve assolutamente cominciare a vincere dei gp

POTRESTI ESSERTI PERSO:

franco morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Sfida superata in maniera decente”

aleix espargaro misano motogp

MotoGP: comanda Aleix Espargaró nel day-2, Bagnaia top dei Test Misano

alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins: “Sylvain Guintoli? Non so davvero come faccia”