MotoGP, Johann Zarco: “Capisco le critiche da KTM”

Johann Zarco commenta le critiche arrivategli dal CEO KTM Stefan Pierer. "Ho capito il perché di quelle parole, a Jerez avevo un po' perso il controllo" ha dichiarato.

16 maggio 2019 - 19:10

In casa KTM non c’è un clima particolarmente sereno. Non sono state apprezzate alcune parole pronunciate da Johann Zarco dopo l’ennesima caduta, stavolta a Jerez. Il pilota francese aveva usato termini poco lusinghieri riguardanti chassis e potenza della RC16 mentre parlava con la squadra. In seguito erano arrivate le scuse da parte del diretto interessato, ma la cosa non è stata particolarmente apprezzata dai vertici della struttura.

La risposta di Stefan Pierer non si era fatta attendere: il CEO KTM ha parlato di ‘grande delusione’, riferendosi a Zarco. Non è mancata una domanda in tal senso durante la conferenza stampa del giovedì, chiedendo un parere sulle forti parole utilizzate da Pierer. “Ho saputo di questo commento quando stavo tornando da Jerez” ha dichiarato. “Non sono ancora riuscito a parlare con lui, ma l’ho fatto con Pit Beirer e ho capito il perché di quelle parole.”

Zarco: “Ho perso un po’ il controllo”

“Ero un po’ su di giri venerdì dopo la caduta e non ho parlato proprio bene della moto che sto sviluppando” ha continuato. “Devo accettare che al momento funziona così. Ho perso un po’ il controllo in quel momento. Quindi quando i media hanno parlato con lui ha potuto rispondere solo in quel modo, visto che sta portando grossi investimenti in questo progetto. Sapete poi com’è fatto Stefan: ha un carattere forte e se lo stuzzicate vi risponde a tono.”

“Dobbiamo avere pazienza e pensare a migliorare” ha aggiunto il francese. Nella mente la determinazione a fare bene, trattandosi della tappa di casa. “Sappiamo che ci vorrà tempo, ma soprattutto nei momenti ‘caldi’ capita di perdere un po’ il controllo. Non sono rimasto deluso dalle parole di Pierer, ho capito il perché di quelle critiche. Ora incrocio le dita per questo weekend, spero che le cose vadano bene, in modo da rispondere a quanto letto in quest’ultima settimana.”

Pierer: “Faremo tutto il possibile per aiutare Zarco”

Un’ammissione di colpa ed una risposta a Pierer, oltre a tanta voglia di dare una svolta a questa prima stagione da pilota KTM. Il CEO della struttura austriaca recentemente ha lodato Espargaró ed il rookie Oliveira, a cui è stato prolungato il contratto per la prossima stagione. Su Zarco, oltre alle critiche, si era espresso così: “Faremo tutto il possibile per aiutarlo a progredire. Gli abbiamo già portato nuovi materiali, secondo le sue richieste, e gli abbiamo affiancato Jean-Michel Bayle come supervisore.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ktm test motogp valencia

MotoGP, Spy Attitude: KTM, innovazione continua per il 2020

MotoGP, Andrea Iannone e Aleix Espargaro

MotoGP, Aprilia punta al team satellite: “Bisogna convincere Piaggio”

jordi torres

MotoE: Il team Pons schiera Jordi Torres nel 2020