MotoGP, Johann Zarco a Jerez

MotoGP, Johann Zarco: “A Brno per sfruttare la potenza del motore Ducati”

Johann Zarco inaugura l'avventura MotoGP in Ducati con l'11° e 9° posto. L'obiettivo è crescere progressivamente e puntare alla moto factory nel 2021.

30 luglio 2020 - 11:46

Johann Zarco ha concluso le sue prime due gare MotoGP in sella alla Ducati del team Avintia. 11° posto in gara-1, 9° nel secondo round stagionale, un feeling con la GP19 che richiede ancora tempo per essere perfezionato. Ma il francese non vuole perdere l’eventuale treno che lo porterebbe ad una moto factory nel 2021, magari approfittando del mancato accordo fra Pramac e Jorge Martin. Per ambire a quella sella occorrono risultati convincenti e l’esordio andaluso lascia ben sperare. Dal canto suo il team spagnolo punta a blindare Johann anche per il prossimo Mondiale.

Crescita lenta ma costante

Il francese ha dato l’assalto alla top-10 in entrambe le gare. Se da un lato ha approfittato di infortuni e cadute, dall’altro ha una Desmosedici con specifiche 2019 il cui primo approccio non è mai facile. La sua prima soddisfazione è di aver raggiunto il traguardo in entrambe le occasioni, un fattore non scontato viste le numerose cadute in MotoGP anche in orbita Ducati. Serve calma e dedizione per fare ulteriori step. “Il mio team leader Marco Rigamonti mi tranquillizza dicendo che è normale e che sarebbe sorpreso se questo processo di adattamento si svolgesse rapidamente. Abbiamo sovrapposto i dati di Dovi ai miei durante le sessioni di prove e sembrano sempre più simili, ma ci vuole tempo. Dopo la gara – ha sottolineato Johann Zarco -, Luigi Dall’Igna mi ha contattato come al solito“.

A Brno per il prossimo step

Adesso arrivano tre gare MotoGP su due circuiti favorevoli alla Ducati e dove il motore desmodronico potrà dare fiato ai suoi cavalli. Un’occasione che il pilota Avintia proverà a sfruttare a pieno. “Mi allenerò duramente per prepararmi alla gara di Brno. È un circuito in cui possiamo sfruttare meglio la potenza del motore. Compierò altri giri con la mia Panigale sulla pista di Alès giovedì. Sono felice, quindi posso continuare a lavorare sulla mia tecnica di guida… Una nona posizione è sempre un buon risultato da prendere, i risultati stanno arrivando e dare sempre il meglio è l’unico modo per capire le cose. Ora andiamo in Repubblica Ceca – ha concluso Zarco -, spero che prenderò tutte queste informazioni e riuscirò a fare ancora meglio a Brno“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins: “Nel pomeriggio il dolore è aumentato”

bastianini moto2

Moto2, Brno: zampata finale di Enea Bastianini nelle FP2

MotoGP, Valentino Rossi GP Brno 2020

MotoGP, Valentino Rossi: grip e buche rallentano le Yamaha factory