MotoGP, Joan Mir ad Aragon

MotoGP, Joan Mir neo-leader: “Non mi interessa tanto il Mondiale”

Joan Mir nuovo leader del Mondiale MotoGP. Nel secondo week-end di Aragon proverà ad inseguire la sua prima vittoria in classe regina.

20 ottobre 2020 - 21:21

Joan Mir ha conquistato la leadership del Mondiale MotoGP dopo il podio nell’ultima gara di Aragon, approfittando del passo falso di Fabio Quartararo. Senza mai vincere in classe regina il catalano della Suzuki si ritrova al comando e nel prossimo week-end ha una buona occasione per tentare l’allungo. Sul circuito del MotorLand la GSX-RR ha mostrato di trovarsi a proprio agio sul passo gara, pur riscontrando ancora qualche difficoltà sul giro secco.

A quattro gare dalla fine del campionato MotoGP, Joan Mir inizia a crederci per davvero, ma preferisce non pensarci troppo. “Non cambierò il mio approccio“.  Con cinque podi nelle ultime sette gare, è diventato il più costante in griglia e il nuovo favorito per la corsa al titolo iridato. “È vero che stiamo mostrando coerenza. Questa è probabilmente la parte più difficile di questo Mondiale, essere sempre sul podio, anche con qualche problema. L’importante è ottenere buoni risultati anche quando si è in difficoltà. Penso che finora sia stata la chiave nelle gare. E anche il mio approccio: vado gara dopo gara, non mi interessa tanto il Mondiale. Ma probabilmente non ci penso tanto quanto gli altri piloti. Voglio il titolo tanto quanto loro, ma punto di più alla vittoria“.

C’è grande ottimismo in vista del prossimo Gran Premio di Teruel, ma occhio alle temperature in rialzo che potrebbero giocare a favore di Ducati e Yamaha. Il pilota Suzuki “rischia” di ritrovarsi campione MotoGP senza mai vincere un solo GP. “Ho la sensazione che possiamo riuscire a difendere questa leadership. Ma ora non vado alla prossima gara per difendere il titolo mondiale – ha concluso Joan Mir -. Sarebbe un grosso errore. Andrò gara dopo gara, cercherò di vincere gare e ottenere podi. Nelle ultime due gare vedrò a che punto siamo e comincerò a fare calcoli“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

raul fernandez moto2

Moto2 GP Portimao: che gara di Raúl Fernández, Lowes subito out!

MotoGP, Enea Bastianini

MotoGP, Enea Bastianini: “Bella soddisfazione essere il primo rookie!”

quartararo motogp

MotoGP GP Portimao: Quartararo inarrestabile, Bagnaia 2° in rimonta