MotoGP, Joan Mir

MotoGP, Joan Mir: “Adesso voglio vincere contro Marc Marquez”

Joan Mir stanco di sentire che il suo titolo MotoGP abbia minor valore senza Marc Marquez: "Si è infortunato per andare al limite, non lo hanno rapito".

1 febbraio 2021 - 9:14

Dopo la conquista del suo primo titolo MotoGP, Joan Mir punta a blindare lo scettro iridato, ma con la speranza di sfidare l’ex campione in carica Marc Marquez. Sarà una stagione nuova per Suzuki che perde il suo team manager Davide Brivio, rimpiazzato da figure interne, in primis dal project leader Shinichi Sahara. “In verità non mi interessa quello che fa Davide, ma lo stimo. È stato lui a venire da me. Ci siamo incontrati a Jerez per chiedermi se volevo Suzuki e questo è qualcosa che rimarrà con me per tutta la vita. Mi ha convinto. Leggevo che Lorenzo o Pedrosa potevano passare in Suzuki e io non potevo confrontarmi con quelle persone. Ma lui ha scommesso su di me e due anni dopo eravamo campioni del mondo“.

La vittoria del Mondiale non gli ha dato alla testa, ma Joan Mir adesso vuole migliorarsi. In questa pausa invernale si è fermato solo una settimana, non ha mai smesso di allenarsi, soprattutto in compagnia dell’inseparabile amico Tito Rabat. Restano due pregiudizi sul suo trionfo in MotoGP. Il primo: aver vinto un solo Gran Premio. Il secondo: l’assenza di Marc Marquez. “Vincere una gara ed essere campione, firmerei subito. Ho fatto molti podi“, ribatte il pilota Suzuki. “Nessuno dice quanto sia difficile vincere un campionato partendo dalla terza o quarta fila“, dice ad ‘AS’. La speranza è rivedere quanto prima in griglia il fuoriclasse della Honda. “Il prossimo titolo lo voglio con lui in pista. Lo voglio con tutta l’anima, davvero… Spero che torni e che sia lo stesso di prima, in modo che renda le cose super difficili per tutti noi e ci renda migliori“.

Nell’attesa del fuoriclasse di Cervera bisognerà fare i conti anche con altri avversari. Nella prossima stagione MotoGP la concorrenza sarà molto agguerrita. “Il primo avversario da battere è Marc, ma dubito che tornerà dalla prima gara. Poi, sicuramente la Yamaha sarà molto esplosiva come ad ogni inizio di stagione. E mi aspetto qualche sorpresa, ma come principali rivali, Morbidelli, Maverick, Marc, Quartararo e il mio compagno Rins“.

Foto: Getty Images

3 commenti

Max75BA
13:06, 1 febbraio 2021

Vincere un mondiale non guidando Honda e Yamaha è “storicamente” più difficile, non dovrebbe pensare minimamente a M.M. perché se l’anno scorso la “tarantella!”era la sua assenza quest’anno sarà: “è fuori forma!”
Quest’anno è decisamente difficile fare pronostici con 5 case che possono vincere i gp e diversi piloti di livello…Morbido è la mia speranza per il titolo…

    makitari_15179021
    18:27, 2 febbraio 2021

    Condivido pienamente … è uno dei miei 3 vincenti !
    Forse il preferito …

      makitari_15179021
      18:01, 4 febbraio 2021

      Mi sa che per sfidare MM (ma quale MM, michiedo dopo il fattaccio) dovrai attendere molto tempo.
      Non credo ai miracoli.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

albesiano aprilia motogp

MotoGP, Romano Albesiano: “Obiettivo? Distacco dagli altri azzerato”

MotoGP Massimo Rivola

MotoGP, Massimo Rivola: “Ancora da decidere la squadra satellite”

MotoE Test Jerez: Eric Granado top del Day3 e dei tre giorni