MotoGP, Jerez: Pole e record per il rookie Fabio Quartararo

Il rookie Fabio Quartararo in pole position, il più giovane di sempre a riuscirci. In prima fila anche Franco Morbidelli e Marc Márquez.

4 maggio 2019 - 15:01

Non sono mancate le sorprese in queste prime qualifiche del 2019 sul suolo europeo. Abbiamo una doppietta Yamaha al comando della griglia di partenza a Jerez, ma i nomi sono di sicuro inaspettati. Fabio Quartararo è il poleman di giornata, il più giovane di sempre a conquistare questo risultato, con annesso record della pista. Secondo il compagno di squadra Franco Morbidelli: un 1-2 che fa esplodere di gioia il neonato Petronas Yamaha Sepang Racing Team, squadra satellite della casa di Iwata. Completa la prima fila Marc Márquez, quarta piazza per la Ducati di Andrea Dovizioso.

Si comincia con la Q1, con a sorpresa entrambi i piloti Monster Energy Yamaha. Assieme a loro duo Pramac Racing, tutte le KTM, le Aprilia ed i due piloti Reale Avintia. Non prende parte alle qualifiche Iannone, dolorante al piede sinistro dopo una forte botta in FP4. Al Centro Medico alcune radiografie hanno escluso fratture, ma il pilota si è recato in ospedale per ulteriori esami. In pista è battaglia, con qualche sorpresa: Maverick Viñales stampa il miglior crono, ma dietro di lui c’è il rookie Francesco Bagnaia, che all’ultimo scalza Rossi. Da segnalare anche una caduta sul finale per Miller, senza conseguenze. La classifica.

I dodici ragazzi della Q2 ci sono, si lotterà per la pole position. Tutti in pista fin da subito per approfittare al massimo dei 15 minuti a disposizione per formare la griglia di partenza. Comincia a spingere fin da subito Márquez, seguito da Morbidelli e Petrucci, mentre Crutchlow rischia un’altra caduta. Va peggio a Lorenzo ed al ternano della Ducati, che chiudono anzitempo per cadute. Pole a sorpresa per Fabio Quartararo, che precede il compagno di squadra Franco Morbidelli, mentre completa la prima fila il campione in carica Marc Márquez davanti ad Andrea Dovizioso.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”

MotoGP furti Sepang

MotoGP, furti a Sepang: recuperata la refurtiva

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “2020 anno cruciale: se non miglioriamo addio MotoGP”