michelin motogp motoe

MotoGP, Jerez: nuove gomme Michelin per la classe regina e la MotoE

Michelin apporta varie novità per il 2020: una nuova slick posteriore MotoGP ed una gamma MotoE completamente rinnovata.

13 luglio 2020 - 9:30

La pausa è alle spalle, ecco che il Motomondiale è pronto a ripartire e con esso anche Michelin, fornitore unico in MotoGP e MotoE. Tutto pronto per ricominciare a Jerez de la Frontera con il primo di un doppio appuntamento sullo stesso tracciato andaluso, anticipato da una giornata di test per tutte le categorie. Debutta la nuova slick posteriore per la classe regina, rinnovato range di gomme per il campionato elettrico. Il paddock affronterà una nuova normalità a causa della pandemia, ma c’è voglia di ricominciare con gare da ricordare.

MotoGP: la nuova gomma posteriore

L’introduzione di questa novità è stata prevista fin dall’inizio della stagione, ma solo ora la vedremo in azione per la prima volta. Si tratta di una mescola dalla costruzione differente, creata per migliorare grip e performance, oltre ad allungarne la durata. Questa rinnovata gomma slick si aggiungerà al range previsto per il Gran Premio di Spagna. Michelin fornirà gomme soft, media e hard, tre anteriori (simmetriche) e tre posteriori (asimmetriche, con una spalla destra più dura). Bassa probabilità che arrivi la pioggia, ma la casa francese è comunque pronta: soft e media le scelte, con la posteriore ancora una volta asimmetrica.

MotoE: maggior efficienza e materiali ecocompatibili

Accanto alla MotoGP prenderà il via anche la seconda stagione MotoE. Michelin lancerà un range di gomme completamente rinnovato, disegnato appositamente per le Energica Ego Corsa ed arricchito da nuovi materiali. Parliamo dell’uso di risorse sostenibili nella struttura e nella composizione del pneumatico. Passi avanti in termini non solo di efficienza, ma anche di ecocompatibilità. Si tratta di gomme già provate nel corso dei test a marzo, novità che hanno incontrato l’approvazione di tutti i piloti presenti.

Le parole di Taramasso

“Questo inizio di stagione è incoraggiante” ha dichiarato Piero Taramasso. “Tutto è stato fermato da quei terribili eventi che conosciamo. Ora abbiamo la possibilità di tornare a competere, con un calendario diverso. Ci aspettiamo temperature molto alte a Jerez, più di quelle che avremmo trovato a maggio. La cosa più importante per noi è il debutto della nuova gomma slick MotoGP: vogliamo regalare uno spettacolo di prima classe, con magari anche qualche nuovo record.”

Come detto, al via anche la seconda stagione MotoE. “Sono sicuro che continueremo a progredire, grazie anche al contributo delle nuove gomme Michelin. Il campionato elettrico per noi è molto importante e quest’anno introdurremo pneumatici realizzati anche con biomateriali. Si tratta di una categoria concentrata sulla ricerca dell’efficienza, della mobilità sostenibile e del rispetto dell’ambiente. Dopo le belle sfide viste nel 2019, siamo ancora più motivati.”

Foto: Michelin

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

bastianini moto2

Moto2, Enea Bastianini carico: “Mancano ancora tre Gran Premi”

di giannantonio moto2

Moto2, Fabio Di Giannantonio: “Ci siamo rifatti di domenica scorsa!”

crutchlow motogp

MotoGP, Cal Crutchlow e quello strano schiocco alla spalla…