MotoGP, Jarvis: “Il lavoro di Lorenzo inizia ad aprile”

Lin Jarvis parla del nuovo ruolo di collaudatore MotoGP di Jorge Lorenzo: "Domani in pista, ma il suo vero lavoro comincia ad aprile".

8 febbraio 2020 - 14:14

Jorge Lorenzo ha vissuto a bordo pista anche la seconda giornata di Test MotoGP a Sepang. Non solo collaudatore, ma anche ingegnere di pista per capire come migliorare le prestazioni della Yamaha M1 2020. Il maiorchino scenderà in pista domani e probabilmente passerà al vaglio il forcellone in carbonio. Non si tratta di una novità assoluta per il box di Iwata, dal momento che Valentino Rossi l’ha adottato per alcune gare dopo il test di Misano 2019. La nuova componente però richiedeva dei perfezionamenti, tanto da spingere il Dottore a fare marcia indietro durante il trittico orientale.

LORENZO IN PISTA DOMENICA

Stamane i piloti Yamaha hanno lavorato sul prototipo 2020, su una nuova carena aerodinamica e sul binomio telaio  + motore. “Fondamentalmente ci aspettiamo che tornerà a correre domani, questo è il nostro piano“, ha detto Lin Jarvis a Motogp.com. “Onestamente il lavoro di Jorge qui non consiste nel provare la moto per noi, sta lavorando per lui, per portarlo a velocità, per farlo sentire a suo agio. Sono passati tre anni da quando Jorge ha guidato una Yamaha, quindi vogliamo che si senta completamente a suo agio sulla nostra moto. Il suo vero lavoro di test inizia probabilmente ad aprile“.

Jorge Lorenzo ha esordito sulla M1 lo scorso mercoledì nello shakedown, mettendo a segno 46 giri e chiudendo con l’ottavo crono, a poco più di un secondo dalla KTM di Espargarò. In casa Yamaha sono certi che il suo ritorno darà impulso favorevole per velocizzare l’evoluzione della moto. Ma i frutti del suo impegno saranno visibili solo a partire dalla M1 2021. Cosa ha spinto a contattare il pentacampione? “Assistere a quattro anni di dominio di Marc Marquez. Dal 2016 abbiamo perso terreno, adesso siamo tornati sulla retta via – ha aggiunto Lin Jarvis -. Già nel 2020 abbiamo un buon pacchetto, ma penso che il potenziale sia destinato ad aumentare dal 2021 in poi. Vogliamo vincere già quest’anno ad ogni modo”.

1 commento

lorenzoursan_14190819
16:54, 8 febbraio 2020

Il suo di lavoro, almeno come team manager factory Yamaha , invece potrebbe concludersi a novembre….

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi al Ranch di Tavullia

Valentino Rossi-Petronas SRT: la richiesta del malese Pawi

Fabio Quartararo al Paul Ricard

MotoGP, Fabio Quartararo: possibile sanzione al GP di Jerez

motogp 2020

MotoGP: Due piloti a colloquio con la FIM a Jerez per sospette infrazioni