MotoGP: Jarvis “Diverse opzioni per sostituire Valentino Rossi”

Yamaha vuole aspettare, come da contratto, Barcellona

8 giugno 2010 - 9:07

Dopo il brutto infortunio occorso a Valentino Rossi nel secondo turno di libere sul circuito del Mugello, lo scorso sabato, che terrà il pilota Fiat Yamaha fuori per almeno quattro mesi (secondo il parere dei medici che lo hanno operato), era inevitabile la comparsa di un “toto-sostituto” del 31enne di Tavullia. Tanti sono stati i nomi fatti, tra i quali ovviamente quello di Ben Spies (il quale non sembra il candidato favorito per l’ambita sella).

Qual è allora la strategia di Yamaha? Al momento nessuna decisione è stata presa secondo Lin Jarvis, managing director di Yamaha Motor Racing, il quale spiega il punto della situazione a BIKEracing.it.

“Yamaha al momento sta considerando le varie opzioni per rimpiazzare Valentino Rossi”, ammette Lin Jarvis, responsabile Yamaha Motor Racing. “Dato il nostro accordo di partecipazione IRTA siamo obbligati a schierare un pilota in sostituzione dopo non più di 2 Gran Premi persi: questo vuol dire che dobbiamo trovare un pilota da schierare per il GP di Catalunya.

Al momento non abbiamo un piano prefissato, decideremo nelle prossime settimane dopo aver valutato tutte le possibili soluzioni”.

Come risaputo a Silverstone (20 giugno) e Assen (26 dello stesso mese) il Fiat Yamaha Team porterà in gara una sola YZR M1 affidata a Jorge Lorenzo.

Valerio Piccini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

corsi moto2

Moto2, Brno: Simone Corsi KO per frattura di un dito del piede

espargaro motogp

MotoGP, Brno: Pol Espargaró precede le Yamaha nel warm up

MotoGP, Aleix Espargaro a Brno

MotoGP Brno, Aleix Espargarò: “Dimenticare il disastro di Jerez”