MotoGP, Jack Miller: “Punto ad un posto nel team ufficiale”

Jack Miller chiude con un gran terzo posto ad Austin, miglior Ducati al traguardo. La sfida all'ex compagno di box Petrucci è ufficialmente iniziata...

15 aprile 2019 - 9:43

Miglior pilota Ducati al traguardo, miglior pilota di un team indipendente, primo podio del 2019. Il ‘rodeo’ di Austin si chiude con un gran risultato per Jack Miller, che dopo lo sfortunato zero in Qatar (quando ha letteralmente perso la sella) sta mostrando costanti progressi. Sempre tra i primi cinque in qualifica, quarto in gara in Argentina ed ora il podio. Sfida aperta con l’ex compagno di box Petrucci, promosso nel team ufficiale e finora sempre dietro di lui.

“Da quando abbiamo sistemato la sella come si deve, è stato tutto rose e fiori. Sono contento di essere tornato sul podio, è passato tanto tempo dall’ultima bevuta!” Scherza così Jack Miller, che al COTA può festeggiare il primo piazzamento in top 3 dalla vittoria di Assen nel 2016, fino a domenica il suo unico podio in MotoGP. Top Ducati per tutto il fine settimana, è riuscito a confermarsi anche in gara, cercando di mantenere il ritmo “da qualifica” dei primi. “Penso sia per quello che Márquez è caduto. Noi siamo stati fortunati.”

“Si tratta di un processo in continua evoluzione, non di un caso isolato” ha continuato, parlando della sua gara. “Stiamo lavorando duramente. Ormai ho 24 anni ed è tempo di utilizzare un approccio più maturo. Tutto questo sta iniziando a portare i suoi frutti.” Non è mancata però qualche difficoltà in gara, dovuta anche alla scelta delle gomme (doppia soft per l’australiano). “L’anteriore morbida non è andata così bene. Non avevo il ritmo dei primi e ho dovuto tenere d’occhio i piloti dietro di me.”

“Sapevo di avere qualche secondo di vantaggio su Morbidelli, ma poi Dovi l’ha superato. Ho visto che lo svantaggio si riduceva costantemente, il mio cuore ha iniziato a battere all’impazzata e mi ripetevo solo di non commettere errori.” Come detto, si tratta anche di una sfida contro l’ex compagno di squadra Petrucci. “L’obiettivo è un posto nel team ufficiale” ha detto Miller. “Stiamo lavorando bene, nelle ultime due gare ho chiuso davanti a lui. Vedremo però come andrà in Europa.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Io e Petrucci miglioreremo quest’inverno”

David Munoz

MotoGP, David Munoz: “Grazie Valentino, farò del mio meglio”

Misano World Circuit: inaugurata Via Marco Simoncelli