MotoGP, Jack Miller

MotoGP, Jack Miller al Montmelò dopo la vittoria: test con la Panigale V4S

Jack Miller in Catalunya dopo la vittoria MotoGP a Le Mans. Per l'australiano giornata di test con la Panigale V4S, in pista anche Lowes, Fernandez e Luthi.

19 maggio 2021 - 11:37

Subito dopo la vittoria nel GP di Le Mans, Jack Miller non è tornato a casa per godersi la seconda vittoria stagionale in MotoGP. Il pilota australiano della Ducati si è diretto sul circuito di Catalunya per una giornata di test sulla Panigale V4S. Martedì in pista anche Sam Lowes e Augusto Fernandez, oltre a Tom Luthi, il duo Gresini in Moto2. Presenti anche Prustel, KTM Ajo, Italtrans, Honda Team Asia, i ragazzi MotoE Okubo e Granado (più due ragazzini del CEV Moto3). Oggi si continua con molti altri piloti in azione. Un test privato per certi versi strategico, dal momento che il Motomondiale approderà al Montmelò il 6 giugno.

Lowes e Fernandez al Montmelò

Sam Lowes, reduce da uno zero a Le Mans, ha completato 101 giri e lavorato soprattutto sul set-up per la gara. “È stata una bella prova. Abbiamo faticato un po’ con il vento nel pomeriggio, ma a parte questo, è stato come la maggior parte dei test: abbiamo trovato alcune cose buone e altre che non hanno funzionato come speravamo. La squadra ha fatto un ottimo lavoro, abbiamo esaminato più da vicino alcune cose che dovrebbero aiutarmi quando torneremo presto qui per il Gran Premio“.

Il suo compagno di squadra Augusto Fernandez, anch’egli caduto domenica, ha siglato 104 giri concentrandosi su sospensioni, geometria e telaio. “È stato un ottimo test. Abbiamo provato alcune cose che in realtà volevamo provare in un weekend di gara, ma non ne abbiamo mai avuto il tempo. Abbiamo trovato degli approcci positivi che migliorano il nostro assetto di base. Questo mi rende molto fiducioso per le prossime gare“.

‘JackAss’ in pista al Montmelò

Jack Miller non ha potuto girare con una MotoGP, ma ha utilizzato la Superbike di casa Ducati: “Di nuovo in sella“, commenta sul suo profilo social. Reduce da due vittorie consecutive, punta al tris nel prossimo round al Mugello. A Le Mans ha dovuto fronteggiare tre giornate di pioggia, rivelandosi però un asso nella manica. Ancora una volta ha dimostrato di poter fare la differenza in condizioni estreme. “Non so se questo sia dovuto al motocross. Sicuramente accade naturalmente. Sono anche un po’ fortunato, perché le moto che ho guidato finora, la Ducati e la Honda, erano valide sul bagnato“.

Martedì di sole in Catalunya, per prendere confidenza con il layout, in attesa del GP d’Italia, dove la Desmosedici GP21 parte da gran favorita, potendo sfruttare il lungo rettilineo con la potenza del suo V4. “Sono sicuro che Pecco e ovviamente Johann trionferanno ancora, perché hanno già dimostrato di essere veloci“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Danilo Petrucci a Dubai: comincia il capitolo Dakar

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo sonda il paddock: “Vorrei lavorare qui”

MotoGP, LCR Honda Team 2021

MotoGP, LCR Honda: a fine stagione si ritira il direttore sportivo