MotoGP Indianapolis Warm Up: sempre Marc Marquez

Al comando anche negli ultimi 20 minuti di Warm Up

18 agosto 2013 - 12:04

Escluso il “Q1” al quale non ha (ovviamente) preso parte, in tutti i turni di prove sin qui andati in archivio all’Indianapolis Motor Speedway Marc Marquez è rimasto al comando della classifica. Aspettando il momento più importante dell’intero weekend sul celebre “catino” dell’Indiana, il leader del mondiale e vincitore delle ultime due gare ha staccato in 1’38″776 la miglior prestazione cronometrica nei conclusivi 20 minuti di Warm Up, meglio 3/10 meglio rispetto ad un positivo Cal Crutchlow, 4 a scapito dei suoi due compagni di prima fila oggi in gara: Dani Pedrosa (3°) e Jorge Lorenzo (4°). Nessuna novità a Indy con sempre Marquez a far l’andatura, l’unico a scendere sotto il muro dell’1’38” (dopo aver girato ieri in 1’37” nelle qualifiche) regolando un Cal Crutchlow che ne ha vissute di ogni genere nel Warm Up: dapprima evitando di un soffio Hiroshi Aoyama davanti a sé, subito dopo costretto a prendere il banking dell’ovale di Indy per l’olio lasciato dalla Attack Performance APR di Blake Young in fumo.

Nonostante questo doppio-problema il futuro Ducatista è secondo e primo dei piloti Yamaha a scapito di Jorge Lorenzo, quarto e seguito nell’ordine da Stefan Bradl e Valentino Rossi, sesto pur scontando 993/1000 dalla vetta. Il “Dottore” è l’ultimo dei piloti con un distacco inferiore al 1″, sale il gap invece per Alvaro Bautista, Bradley Smith e le Ducati GP13 ufficiali di Nicky Hayden (“Standard”) e Andrea Dovizioso (“Evo”) a completare la top-10.

Undicesimo crono per Andrea Iannone con la superstite Ducati Pramac (“Lab”), ben figura Claudio Corti che chiude tredicesimo ad un soffio dalla miglior CRT, nello specifico la ART di un sofferente Aleix Espargaro, mentre Danilo Petrucci è 16°. Alle 14:00 locali, le 20:00 italiane, il via della gara.

MotoGP World Championship 2013
Indianapolis Motor Speedway, Classifica Warm Up

01- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 1’38.776
02- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.309
03- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.406
04- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.433
05- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.847
06- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 0.993
07- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 1.083
08- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.194
09- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.421
10- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.447
11- Andrea Iannone – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 1.541
12- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 1.924 (CRT)
13- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 2.329 (CRT)
14- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 2.514 (CRT)
15- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 2.515 (CRT)
16- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 2.854 (CRT)
17- Yonny Hernandez – Paul Bird Motorsport – ART GP13 – + 2.933 (CRT)
18- Randy De Puniet – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 2.984 (CRT)
19- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 3.836 (CRT)
20- Lukas Pesek – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 3.846 (CRT)
21- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 3.849 (CRT)
22- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – + 3.905 (CRT)
23- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – ART GP13 – + 4.385 (CRT)
24- Blake Young – Attack Performance Racing – ART GP13 – + 6.018 (CRT)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP 2020 - Circuito di Jerez

MotoGP: ingresso scaglionato per i camion nel paddock di Jerez

fernandez lowes moto2

Moto2: Augusto Fernández e Sam Lowes, ultimi test prima del via

Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso in bilico: se non firma resta a piedi