MotoGP, Alex Marquez a Jerez

MotoGP, il confronto Jorge Lorenzo-Alex Marquez non regge

Alex Marquez ha iniziato l'avventura MotoGP con un 12° e 8° posto a Jerez. La stampa iberica ha avanzato un confronto con Jorge Lorenzo inopportuno.

30 luglio 2020 - 9:55

Alex Marquez ha esordito in MotoGP con un 12° posto nel primo round a Jerez e l’8° in gara-2. Nell’ultimo GP solo 13 piloti hanno raggiunto il traguardo, dopo otto ritiri e con l’assenza di Marc Marquez. All’esordio ha concluso con 23″ di ritardo dal vincitore Fabio Quartararo, riducendo il gap a 19″ la domenica successiva. Un bel progresso per il rookie della Repsol Honda, ma che ha fatto scattare un impari confronto con Jorge Lorenzo e il suo 12° piazzamento nel GP di Jerez 2019.

Alberto Puig ha esaltato la prestazione di Alex Marquez nell’analisi post Gran Premio. “Il nostro rookie ha fatto un ottimo lavoro. L’obiettivo era quello di finire la gara e ridurre la distanza con il leader. La scorsa settimana, questo divario era di 27 secondi, oggi erano solo 19 secondi, sono stati guadagnati quasi 8 secondi, è molto, soprattutto date le condizioni“. Il minore dei fratelli Marquez ha inoltre superato il miglior risultato assoluto di Jorge Lorenzo nel suo periodo con la Honda: l’11esima piazza a Le Mans.

Il confronto Alex-Jorge

Tuttavia dal Fan Club ufficiale del tre volte campione MotoGP hanno voluto chiarire che “i numeri non mentono mai” e hanno pubblicato una tabella dei tempi e dei risultati per dimostrare che Lorenzo nel 2019 ha fatto meglio di Alex, nonostante sia arrivato 12° e con 18″ di gap. “A chi dice che il suo sostituto alla Honda ha superato Jorge, guarda i tempi e la differenza di tempo con il pilota che è salito sul podio“, commentano dal Fan Club ufficiale di Jorge Lorenzo. “Vediamo anche i tempi di un GP in cui Jorge non ha corso la settimana successiva (con cui senza dubbio anche i suoi tempi sarebbero migliorati). Tuttavia non ha superato Jorge“.

Da parte sua, il collaudatore Yamaha in MotoGP ha voluto rimarcare questa tesi con un messaggio sui social. “Semplicemente quando dicono che Alex è già riuscito a superare la mia migliore posizione… rispondo loro, ok ma bisogna pubblicare i numeri e i dati, non solo ciò che ti interessa… Detto questo, ripeto che Alex farà meglio di quanto ho fatto io nel 2019… Per quanto riguarda la posizione, se nel 2019 così tanti piloti fossero caduti davanti a me, avrei anche concluso settimo o ottavo, ma più vicino al vincitore. Detto questo, ovviamente non mi sento orgoglioso né di quella gara né della stagione 2019, perché è stato un disastro. Considero semplicemente che queste notizie o commenti sono molto proattivi“.

2 commenti

dinosaur_14861264
10:07, 30 luglio 2020

Esistono dei fan di Lorenzo? Incredibile!

    wwwcarmel_14942506
    15:18, 30 luglio 2020

    Condivido….ma poi, ancora si deve sentire parlare di Lorenzo??
    Boh….mi sembra si sia ritirato….e nemmeno con onore….!!
    E non sono un “anti-Lorenzo” ma parlo da tifoso del motociclismo in generale….
    Ha finto di ritirarsi per poi ripensarci….i campioni si vedono anche da queste cose.
    Viva Stoner!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

arbolino moto3

Moto3, Austria: Prove 1, Tony Arbolino batte un colpo

MotoGP, Andrea Dovizioso GP Austria

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Non ci faremo sconfiggere dalle gomme”

MotoGP, Valentino Rossi Spielberg 2020

MotoGP, Valentino Rossi: “Le gomme condizionano i risultati”