MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, il coach Gavira: “Valentino Rossi non perde il sorriso”

Valentino Rossi sta vivendo la sua ultima stagione in MotoGP con risultati deludenti. Ma il suo coach Idalio Gavira assicura: "Ai box non perde il sorriso".

16 ottobre 2021 - 13:16

Per Valentino Rossi la stagione MotoGP 2021 sarà sicuramente la più languida della sua lunga carriera. Soprattutto per i risultati non all’altezza del suo nome, su cui hanno influito diversi fattori. Uno è sicuramente l’età con cui diventa difficile confrontarsi con i giovani avversari di nuova generazione. Certi tracciati come Austin mettono a dura prova il fisico e la mente. Persino suo fratello Luca Marini ha dovuto fare i conti con una preparazione atletica non proprio impeccabile.

I motivi interni del default

Ma se i risultati non hanno portato molti sorrisi è dovuto anche al passaggio in Petronas SRT. La squadra di Razlan Razali si è ritrovato in un anno di transizione, in cui la priorità era riemergere dalle proprie ceneri dopo l’addio del main sponsor petrolifero. A quel punto qualcosa è andato scombussolandosi tra i vertici e il reparto tecnico, senza dimenticare che il manager malese ha impedito al Dottore di poter trasferire tutti i suoi fedelissimi nel box satellite. Tant’è che il nuovo team RNF ancora non ha confermato il nuovo title sponsor WithU, né l’organigramma per la prossima stagione MotoGP. Johan Stigefelt potrebbe lasciare, Wilco Zeelenberg verrà forse confermato anche se Suzuki ha provato a corteggiarlo. Tutto resta ancora da definire, compresi i nuovi sponsor “secondari”. Nel week-end texano Valentino Rossi è stato abbastanza diretto: “Sono stato sfortunato perché sono arrivato nel team Petronas non nel migliore anno“.

L’atmosfera ai box e fuori

Al fianco di Valentino Rossi hanno lottato, letteralmente, l’amico Alessio Salucci, il capotecnico David Munoz, il telemetrista Matteo Flamigni. E il coach Idalio Gavira che ha preso il posto di Luca Cadalora dal 2019. Diventa difficile commentare le prestazioni del Dottore, ma le sue parole sono esemplari: “Vale non perde il sorriso ai box. E’ comunque un piacere lavorare con lui“. Dimostrano che nonostante tutto l’eroe della MotoGP affronta a testa alta anche i momenti più difficili. E per David Munoz sarà comunque un’esperienza fondamentale per il suo futuro professionale. Sono giorni spensierati a Tavullia: Francesca Sofia Novello ha festeggiato il suo 28° compleanno in rosa. Ma il regalo più bello arriverà poco prima della prossima primavera, quando nascerà la sua primogenita.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

FRA 1988
14:02, 16 ottobre 2021

Le prestazioni degli ultimi 4 campionati sono stati una passerella d’addio alle corse che non hanno nulla a che vedere con il Rossi competitivo. Dal 2016 non fa un anno realmente da fuoriclasse,ma l’età non fa sconti a nessuna. Poteva chiudere in modo migliore però ha scelto la strada complicata di stare in pista oltre i 40 anni.
Il record di presenze( oltre 400 gare) durerà per molti molti anni.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi e Sergio Mattarella

Valentino Rossi al Quirinale, Mattarella: “Ha dato una svolta a questo sport”

motogp melandri gresini turchia

MotoGP, la storia: le tre edizioni del Gran Premio di Turchia

MotoGP, Casey Stoner

MotoGP, Casey Stoner rivela: “Sono interessato alla Yamaha”