MotoGP: il bilancio Pramac Racing del GP d’Italia al Mugello

Paolo Campinoti fa il punto della situazione della sua squadra

10 giugno 2010 - 6:12

Il Mugello è stato il Gran Premio di casa del Pramac Racing Team, principale squadra satellite Ducati che ha onorato l’impegno con una serie di iniziativa interessante. La prima è una livrea specifica realizzata dal rinomato designer Philippe Starck per le due Ducati Desmosedici GP10, al fine di celebrare la giornata mondiale dell’ambiente dello scorso 5 giugno.

La nuova veste grafica ha portato fortuna ad Aleix Espargaro, ottavo e al miglior risultato di sempre in MotoGP, mentre Mika Kallio ancora sofferente per la caduta di Le Mans è stato costretto al ritiro.

E’ stato un weekend molto importante per il Pramac Racing Team“, ha ammesso Paolo Campinoti, titolare Pramac Racing. “Grazie alle livree disegnate da Philippe Starck, abbiamo celebrato con un grande evento la giornata mondiale dell’ambiente. E’ stato stupendo poter vedere le nostre moto andare in pista con la livrea artistica disegnata per l’occasione. Sono parzialmente soddisfatto del risultato ottenuto, dispiace per non aver visto entrambi i piloti a punti in questo Gran Premio che da noi è considerato il Gran Premio di casa. Peccato per la gara sfortunata di Mika, avrebbe potuto recuperare molte posizioni perché era molto vicino ai piloti che lo precedevano.

Abbiamo pienamente fiducia in lui e nelle sue capacità, gli auguro di ristabilirsi pienamente per il prossimo Gran Premio e di tornare a lottare per le posizioni importanti che sono sicuramente alla sua portata. Restiamo sempre più felici della crescita di Aleix, si sta rendendo protagonista di una splendida stagione, è una scommessa che sta dando i suoi frutti. Auguro anche a lui di continuare a ottenere sempre risultati di questo livello che ora sappiamo essere alla sua portata“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, manager di Marc Marquez: “Abbiamo dato fiducia ai dottori”

crutchlow motogp

MotoGP, Cal Crutchlow: “Cambi di manubrio e di posizione in moto”

MotoGP, Valentino Rossi a Brno

MotoGP, Valentino Rossi: “Brno? Il problema sono i soldi”