guintoli motogp misano

MotoGP, Guintoli: “Il lavoro svolto da Suzuki sta dando i suoi frutti”

Sylvain Guintoli attivissimo nei test a Misano: quasi 200 giri completati ed il miglior crono personale. "Molte conferme, moto magnifica da guidare."

27 giugno 2020 - 16:37

Il Team Suzuki Ecstar è stato tra i protagonisti dei test privati a Misano con Sylvain Guintoli. Il collaudatore francese ha completato tre giornate molto intense, dichiarandosi particolarmente soddisfatto. Quasi 200 giri completati ed un best lap in 1:34.1, il migliore personale mai realizzato sul tracciato riminese. Gli sviluppi principali per il 2020 sono su motore e telaio: il tester Suzuki non esita a definire la nuova GSX-RR “una moto magnifica”.

“È stato bello tornare in pista dopo questa lunga pausa” ha raccontato Guintoli in un’intervista a Paddock-GP. “Abbiamo completato il nostro programma di lavoro ed i risultati sono stati molto positivi.” Per lui, come per tutti, si trattava anche di una prima presa di contatto col nuovo asfalto di Misano. “In passato, con l’alzarsi delle temperature, il grip diminuiva sensibilmente. Ora invece non succede più. Certo c’è ancora qualche dosso nelle curve 3 (Variante del Parco) e 11 (Curvone), ma nel complesso il nuovo rivestimento è ottimo.”

Confermati soprattutto gli interessanti sviluppi già visti in precedenza sulla GSX-RR 2020. “Abbiamo avuto varie conferme. Il nuovo telaio funziona molto bene, così come il motore: tutto il lavoro svolto finora sta dando i suoi frutti. La moto è davvero magnifica da pilotare, ben bilanciata, anche con gomme usate.” Tra meno di un mese scatta la stagione. “La Suzuki si è già mostrata competitiva nei test invernali ed in passato lo è stata anche a Jerez. Certo non mancheranno i circuiti sui quali saremo più in difficoltà, ma vedremo come inizierà il 2020.”

Foto: Marco Lanfranchi

Video Instagram @suzukimotogp

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso verso Yamaha? A giorni l’annuncio ufficiale

savadori motogp

ESCLUSIVA Lorenzo Savadori in MotoGP: “Ora testa bassa e lavorare”

zarco motogp

MotoGP: Zarco salva la Ducati a Teruel. “Ma mi preparo per il 2021”