MotoGP, Fausto Gresini

MotoGP, Gresini: “La squalifica di Iannone è un danno per Aprilia”

Fausto Gresini, team manager Aprilia, ricorda quanto sia importante Andrea Iannone in questo momento di innovazione in MotoGP per la casa di Noale.

2 giugno 2020 - 15:34

Fausto Gresini, team manager Aprilia, si aspetta una grande stagione 2020 nelle tre classi Moto3, Moto2 e MotoGP. Nella serie cadetta Gabriel Rodrigo ha iniziato con un promettente sesto posto a Losail, dal catalano si attende l’exploit dopo sette stagioni di esperienza. “Per quanto riguarda la Moto3 penso che quest’anno siamo messi decisamente meglio. Gabriel Rodrigo può fare sicuramente bene – ha detto a Sky Sport – e lottare per il campionato. Ha un ragazzino di fianco (Jeremy Alcoba) bello pimpante“.

L’AFFARE IANNONE

La vera scommessa è il team MotoGP, dove esordisce la nuova RS-GP, dotata di un motore V4 a 90° e un pacchetto tecnico quasi totalmente rinnovato. Aprilia però attende il responso del Tas di Losanna sulla condanna di Andrea Iannone. Il pilota di Vasto non partecipa ai test prestagionali, fino a quando non ci sarà un verdetto finale sulla condanna a 18 mesi. Una bega per la casa di Noale che, forte di un prototipo MotoGP rivoluzionario, non può contare sui feedback di un pilota di esperienza. “Stiamo aspettando questo nuovo verdetto – ha aggiunto Gresini -. Speriamo di averlo entro luglio, dobbiamo ancora pazientare. Questa cosa per Aprilia e per tutti noi è un danno, avere Andrea in pista è una possibilità in più. Con una moto nuova è importante avere un pilota esperto. Sarà un campionato dove sarà in vantaggio chi sarà più pronto. Vedo Yamaha più favorita di Marc Marquez in base a quanto visto nei test invernali“.

GRESINI E LE CLASSI ‘MINORI’

Nella classe Moto2 Fausto Gresini punta su Edgar Pons e Nicolò Bulega, l’ex allievo di Valentino Rossi che si è svincolato dall’Academy per provare a prendere il volo indipendentemente. “In Moto2 abbiamo fatto un grande sforzo per avere due piloti in pista: Nicolò Bulega è una scommessa molto attraente. Ha voglia di imparare, era in un grande team e spero di potergli dare ciò di cui ha bisogno per poter fare bene“. Inoltre nella serie elettrica il team Gresini ifenderà il titolo mondiale 2019. “In MotoE partiamo da campioni, Matteo Ferrari ha fatto molto bene nei test ed ha la consapevolezza del campione. Mi aspetto molto“.

 

Foto: Facebook

1 commento

dinosaur_14861264
8:32, 3 giugno 2020

“Questa cosa per Aprilia e per tutti noi è un danno”: ok allora suggerisca al suo pilota di comportasi da pilota e non da culturista, cosi’ vdera’ che non troveranno piu’ sostanze “strane” nelle urine!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alex Rins 2°: “Era dura lottare con Morbidelli oggi”

jaume masia moto3

Moto3, Jaume Masiá concede il bis: “Stessa strategia di sette giorni fa”

moto2 sam lowes

Moto2, Sam Lowes: “Servivano grandi risultati, ora lottiamo per il titolo”