miller motogp

MotoGP GP Doha, Prove 2: Ducati all’attacco con Miller, Bagnaia e Zarco

Ducati in bella evidenza nel secondo turno di libere MotoGP. Jack Miller è il migliore, seguono Francesco Bagnaia e Johann Zarco.

2 aprile 2021 - 19:52

Secondo ed ultimo turno del venerdì nel segno delle rosse di Borgo Panigale. Jack Miller piazza il tempo di riferimento, ma dietro di lui ci sono anche Francesco Bagnaia e Johann Zarco. Unica ‘nota stonata’ in top 5 è Fabio Quartararo 4°, visto che il rookie Jorge Martín agguanta un gran quinto posto ed è direttamente in Q2. Stefan Bradl unico pilota Honda presente in top ten, c’è anche Franco Morbidelli nonostante i problemi nelle FP1. Il campione MotoGP in carica Joan Mir invece è nuovamente fuori dalla Q2, dovrà disputare il primo turno di qualifiche…

Temperature ben diverse dalle prime libere, di conseguenza i tempi si abbassano considerevolmente. È un turno importante, tutti spingeranno per cercare la top ten e quindi l’accesso diretto al secondo turno di qualifiche del sabato. Presto è Bagnaia a prendere il comando della classifica, con un tempo di sette decimi più rapido di quello delle FP1. Prevalenza di gomme soft in questa sessione, con qualche eccezione che opta per una media all’anteriore (Petrucci) o al posteriore (Viñales, Oliveira, Morbidelli, Quartararo, inizialmente anche Pol Espargaró).

Nella seconda parte del turno ecco arrivare anche altri a ridosso del pilota Ducati. Per la precisione abbiamo Quartararo, Rins e Martín che scendono sotto il muro di 1:54 passandogli quindi davanti. Non gli unici: inizia così la corsa al miglior crono possibile per agguantare una top ten importante (tutti con doppia soft). Rischia grosso Miller, Rossi si vede cancellato il miglior giro, cadono sia Nakagami che Marquez. Alla fine però è l’australiano di Ducati a brillare, aprendo un tris in rosso completato da Bagnaia e Zarco. Bene anche Aprilia con Aleix Espargaró 6°, Stefan Bradl unica Honda tra i primi 10.

La classifica FP2/combinata

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

kelso ortola ogden whatley moto3

Moto3: Kelso, Ortolá, Ogden e Whatley, ecco i primi rookie ufficiali

MotoGP, Andrea Dovizioso con la Yamaha M1

MotoGP, Dovizioso: Quartararo maestro di stile, ma lo stop pesa tanto

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi: mani in pasta sul Mondiale, resta il rebus Aramco