MotoGP, Michele Pirro

MotoGP, giornate di test tra Mugello e Jerez: Yamaha-Suzuki in standby

MotoGP al lavoro dopo l'inizio di stagione in Qatar. Ducati al Mugello con Pirro, dal 12 al 14 aprile Dovizioso, Bradl e Pedrosa a Jerez.

10 aprile 2021 - 8:11

All’indomani dell’inizio della nuova stagione MotoGP in Qatar, diversi i team che ritornano al lavoro per dei test privati. Nei giorni scorsi Ducati ha lavorato con Michele Pirro al Mugello: “Il rettilineo del Mugello con la MotoGP dopo 2 anni di assenza“, ha commentato il collaudatore pugliese. A Borgo Panigale si lavora già in ottica 30 maggio, quando il Motomondiale sbarcherà sul circuito toscano dopo il vuoto del 2020. C’è voglia di fare bella figura in casa e Gigi Dall’Igna e i suoi uomini sanno che sarà un’occasione da centrare. Il lungo rettilineo di 1.141 è terreno ottimale per i cavalli della Desmosedici, ma in Ducati sanno perfettamente che bisogna limare ancora qualche dettaglio per gestire le gomme al meglio.

Il team emiliano ritorna dal doppio appuntamento di Losail con quattro podi su sei, mancando però la vittoria L’usura degli pneumatici nei giri finali ha penalizzato Pecco Bagnaia prima, Jorge Martin e Johann Zarco poi. Ma la leadership provvisoria della classe MotoGP è nelle mani del pilota francese e del team Pramac. Il Mugello è uno di quei tracciati favorevoli a Ducati, ricordiamo la storica vittoria di Danilo Petrucci nel 2019. L’anno precedente a trionfare fu Jorge Lorenzo, sempre in sella ad una Ducati. Nel 2017 Andrea Dovizioso salì sul gradino del podio. Una scia vincente che Borgo Panigale non vuole interrompere, motivo per cui ha inviato Michele Pirro sulla pista del GP d’Italia.

Nei prossimi giorni anche Aprilia passerà in azione con il tanto atteso test MotoGP di Andrea Dovizioso. Al momento si tratta di una tre giorni senza nessun impegno tra le parti, ma sembra certo che il 35enne forlivese inizierà una nuova avventura da collaudatore con la casa di Noale. Sarà il giusto modo per perfezionare la RS-GP prima di ritornare nel Mondiale 2022. I pessimi risultati di Lorenzo Savadori, qualora dovessero continuare, potrebbero spingere Andrea e Aprilia ad accelerare i tempi. Dal 12 al 14 aprile a Jerez de la Frontera ci saranno anche Honda con Stefan Bradl e KTM con Dani Pedrosa. Nel prossimo week-end la MotoGP segnerà la terza tappa stagionale a Portimao.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

Makiland
12:23, 10 aprile 2021

Evvvvaiiii ! Attendo con enorme curiosità questo test … e spero …

POTRESTI ESSERTI PERSO:

tommaso marcon moto2

Moto2: Tommaso Marcon operato, arm pump risolto per il Mugello

MotoGP, Valentino Rossi GP Le Mans 2021

MotoGP, Valentino Rossi: addio o rinnovo? Summit estivo con Yamaha

quartararo zarco motogp

MotoGP: Zarco e Quartararo, a Le Mans è ancora storia per la Francia