MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli: “Seconda parte del Mondiale sarà più difficile”

Franco Morbidelli prevede una seconda parte di stagione MotoGP ancora più difficile. Ma il pilota Petronas SRT non ha nessuna intenzione di risparmiarsi.

15 luglio 2021 - 10:04

Nella passata stagione MotoGP Franco Morbidelli si è assicurato il secondo posto iridato con tre vittorie e due podi. Quest’anno doveva essere il riscatto per il pilota Petronas SRT, invece si è rivelato un 2021 quasi da archiviare. Un solo podio a Jerez, 4° posto a Portimao e una top-10 nelle prime nove gare. Il gap tecnico tra la sua M1 e le altre moto si è rivelato più consistente del previsto. Poi l’infortunio al ginocchio ha complicato ulteriormente la situazione: gara di Assen saltata, stessa sorte per il doppio round austriaco.

Dall’inizio dei test invernali la sua Yamaha ha ricevuto pochi aggiornamenti. Eppure Franco Morbidelli ha ottenuto risultati rispettabili, migliori persino di Valentino Rossi con una MotoGP ufficiale, firmando il miglior tempo in diverse sessioni di prove libere nella prima metà della stagione. Nella seconda parte del Mondiale non sarà più facile. “Tutti i costruttori porteranno ulteriori sviluppi nel corso di un anno. Da questo punto di vista, chi sviluppa ha un vantaggio su chi non lo fa. Sarà molto più difficile per me. Ma è così e devo fare del mio meglio. Cercherò di non perdere il sorriso“.

Avere una moto del 2019 lo costringe a spingere sempre al limite, ma sui rettilinei tutto si vanifica. Le Yamaha M1 factory hanno compiuto un ulteriore step in termini di potenza pura. “Circa la metà del mio deficit è sui rettilinei. È molto difficile, per non dire impossibile, recuperare da qualche altra parte“. Non per questo l’italo-brasiliano cercherà di risparmiarsi nelle gare restanti. “Darò il massimo in ogni situazione, senza pensare ai possibili danni. Altrimenti non riuscirei a dormire sonni tranquilli“. Dal 2022 cambia musica, avrà a disposizione materiale ufficiale. Al momento, però, resta aperta la questione se resterà nel team Petronas o se succederà a Maverick Vinales nel team factory. E capire quando potrà tornare a calcare le piste della MotoGP. Probabilmente salterà anche la gara di Silverstone del 29 agosto. Il rientro è previsto nel week-end di Aragon (10-12 settembre) o di Misano (17-19 settembre).

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

FRA 1988
10:48, 15 luglio 2021

Ok le lodi a Morbidelli ma Quartararo non è più il pilota spaesato dell’anno scorso. Franco avrebbe una bella gatta da pelare se andasse nel team factory e dovrà sudare molto di più per contrastarlo.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

franco morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Sfida superata in maniera decente”

aleix espargaro misano motogp

MotoGP: comanda Aleix Espargaró nel day-2, Bagnaia top dei Test Misano

alex rins motogp

MotoGP, Alex Rins: “Sylvain Guintoli? Non so davvero come faccia”