MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli: “Sarà divertente nel box con Valentino Rossi”

Franco Morbidelli e Valentino Rossi svelano le nuove livree del team Petronas lunedì 1 marzo. Il vicecampione MotoGP riconosce i meriti di Ramon Forcada.

28 febbraio 2021 - 12:52

Franco Morbidelli ha stupito e vuole stupire ancora. Nell’ultima stagione MotoGP è stato il pilota più vincente, a pari merito con Fabio Quartararo, conquistando tre vittorie e sfiorando il titolo per una manciata di punti. A spezzare il sogno iridato alcuni problemi che la Yamaha M1 si è trascinato nel corso del 2020. Nonostante il gap tecnico e una moto meno aggiornata dei colleghi di marca, nella seconda parte di campionato ha saputo martellare basandosi sulla sua esperienza, mettendo a referto due vittorie e un podio nelle ultime quattro gare.

Gran parte del merito va anche al suo capotecnico Ramon Forcada, che conosce la YZR-M1 come le sue tasche. “Ramon conosce la Yamaha dalla testa ai piedi“, ha detto Morbidelli a The Race. “Il fatto di lavorare un altro anno sulla stessa moto lo ha aiutato molto nel perfezionare i minimi dettagli. Questo è stato uno dei nostri punti di forza; conoscevamo molto bene il pacchetto. Sapevamo cosa fare e quando farlo per difenderci e migliorare l’assetto in modo molto veloce“.

Franky e Vale nello stesso box

Potrebbe essere l’asso nella manica anche nella prossima stagione MotoGP, dato che i motori restano congelati. L’input aggiuntivo sarà la presenza di Valentino Rossi nell’altro angolo del box Petronas SRT. “Sarò la stessa persona se non migliore, sarò lo stesso atleta se non migliore, e avrò la stessa moto“, ha aggiunto Franco Morbidelli. “Valentino è un grande pilota, è una leggenda ed è un pilota tosto. Ma oltretutto è un mio grande amico… Sarà divertente nel box. Sicuramente sarà diverso rispetto a Fabio, ma penso che sarà una buona stagione. Spero che sarà una buona stagione per entrambi“.

Ha un po’ il sapore della beffa vedere l’ex compagno Fabio Quartararo salire nel team factory. Ma il mercato piloti si è mosso prima dell’inizio del campionato MotoGP. Nonostante tutto fra l’allievo della VR46 Academy e il 21enne di Nizza non ci sono mai state frizioni. “Non sarà più facile che con Fabio, solo diverso, perché io e lui [Valentino Rossi, ndr] andiamo d’accordo. Non ho mai sentito una situazione pesante all’interno della squadra, un’aria pesante, tutto è filato liscio con Fabio. Sarà molto diverso con Vale perché siamo amici. Passerò più tempo a contatto con lui che con Fabio“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Stefan Bradl: “Stupido l’atteggiamento di Jorge Lorenzo”

motogp ducati

MotoGP: Ducati, che inizio! Ora si può davvero sognare in grande?

alessandro zaccone motoe

MotoE, inizio “italiano” a Jerez. Zaccone: “Quest’anno ci divertiremo”