franco morbidelli motogp

MotoGP, Morbidelli: “Bagnaia? Ha trovato la sua dimensione in Ducati”

Franco Morbidelli 13° in griglia, sempre concentrato sul costante recupero e sul feeling in sella. Per finire con un commento su Pecco Bagnaia.

3 ottobre 2021 - 7:30

È il secondo GP dal suo rientro post infortunio ed intervento. Franco Morbidelli sapeva bene che Austin non sarebbe stata una pista facile per le sue condizioni, anzi che era questa una vera e propria prova, ma in realtà non sta andando per niente male. Come dimostra il 13° posto in griglia, ad un niente dalla Q2. Il pilota Yamaha sottolinea il tanto lavoro che c’è dietro e ringrazia tutte le persone che lo stanno seguendo in questo processo riabilitativo. In pista poi continuano prove di ogni tipo, sia a livello fisico che di feeling in sella, per cercare di migliorare costantemente. Non manca infine l’apprezzamento per il lavoro dell’amico Pecco Bagnaia, rimarcando di non esserne così sorpreso.

Un passo alla volta

La priorità è sempre il recupero a livello fisico e la ricerca del miglior feeling in sella, il resto per ora conta meno. Ma ha avuto modo anche di girare dietro ad un paio di piloti. “In qualifica sono sceso subito in pista e ho fatto il primo time attack dietro a Marquez e Mir. Beh, una scia fa sempre comodo…” ha dichiarato, cambiando poi tattica. “Il secondo run poi l’ho fatto girando da solo” Rimarcando che “Al momento per me non è così importante fare la miglior qualifica possibile anche sfruttando una scia. L’importante per ora è migliorare il feeling in sella, ma anche controllare il mio corpo e non esagerare. Stiamo migliorando giorno dopo giorno.” Come detto inizialmente, prove di vario tipo per lui. “Nelle FP4 non è andata benissimo. Ho girato con l’anteriore usata e la posteriore nuova, provando un set up che però non mi è piaciuto. Ma sappiamo il perché, ora dobbiamo mettere tutto assieme, pensando anche in ottica gara.” 

“Pecco? Lo conosco bene…”

L’uomo del momento poi è Francesco Bagnaia. Ad Austin è arrivata la terza pole consecutiva, la quarta stagionale: un altro segnale forte verso il leader MotoGP Quartararo. Da parte di Franco Morbidelli non manca un moto di soddisfazione per ciò che sta facendo l’amico piemontese. “Pecco sta andando veramente forte!” Aggiungendo che “Non ne sono sorpreso. Conosco bene la sua bravura e la sua velocità sull’asfalto in particolare. Adesso ha trovato la sua dimensione con Ducati, conosce molto bene sia la moto che la squadra e si vede che spinge al massimo.” Rimarcando infine che “Era solo questione di tempo prima di vederlo davvero veloce.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo e Marc Marquez

MotoGP, Quartararo-Marquez: Honda sogna il nuovo ‘dream team’

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò pilota senza bandiera: “Non sono indipendentista”

Superbike, Jonathan Rea

MotoGP, Jonathan Rea: “Grazie a Valentino Rossi”