MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli: “Non avrò il telaio Yamaha 2021”

Franco Morbidelli non dovrà occuparsi dello sviluppo della Yamaha M1 nella stagione MotoGP 2021. Potrebbe essere l'asso nella manica per il pilota Petronas.

9 marzo 2021 - 15:09

Franco Morbidelli vuole essere tra i protagonisti del Mondiale dopo aver mancato il titolo 2020 per soli 13 punti. Pochi aggiornamenti per la sua YZR-M1, nel primo test è apparso subito veloce. Non dover concentrarsi sugli aggiornamenti che periodicamente porta in pista la Yamaha potrebbe rivelarsi un punto a favore. L’italo-brasiliano ha firmato il quarto miglior giro con un tempo di 1’54″153, chiudendo a due decimi da Fabio Quartararo. Mentre gli altri piloti del marchio hanno dovuto confrontare i telai 2020 e 2021, Morbidelli ha sperimentato sulla sua M1 Spec-A altre parti nuove. “Non proverò il nuovo telaio in questa stagione, non devo preoccuparmi per lo sviluppo della moto. Forse questo potrebbe essere un vantaggio, anche se in MotoGP devi sempre progredire“.

14 piloti raccolti in un secondo al termine dei primi due giorni di test. Un risultato che lascia prevedere grande equilibrio nel prossimo campionato. “Siamo tutti alla pari, in MotoGP ci sono tanti piloti forti e la differenza sta nei piccoli dettagli e nel modo in cui lavori. La classifica di questo primo test è indice della grande parità che vedremo quest’anno“, ha aggiunto Franco Morbidelli. “Sono stati giorni positivi per me, sono andato bene sin dai primi giri. Ho finalmente provato un time attack che mi ha avvicinato al tempo di Quartararo, è abbastanza incoraggiante. pochi decimi di velocità da raggiungere, ma sono rimasto impressionato dalla mia velocità sul rettilineo; è molto simile a quella della Yamaha ufficiale“.

Non vuole assumere nessun ruolo da favorito alla vigilia della stagione 2021 di MotoGP. Neppure fra i suoi connazionali. “No, onestamente no. Ci sono tanti piloti italiani che possono andare veloci – ha concluso Franco Morbidelli -. Non mi sento di dover tirare il carro da questo punto di vista”.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

danilo petrucci motogp

MotoGP, Petrucci: ultimo GP in casa e le ipotesi Dakar-MotoAmerica

motogp luca marini

MotoGP, Luca Marini: “Proverò a stare coi primi, posso imparare molto”

bagnaia motogp

MotoGP, Bagnaia: “Quartararo indietro? Devo spingere come se fosse 2°”