MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli: nel futuro c’è l’ipotesi Ducati

Franco Morbidelli ha un contratto con Petronas SRT fino al termine della stagione MotoGP 2022. Non è da escludere possa correre con Ducati il prossimo anno.

15 maggio 2021 - 8:29

Nelle trattative fra costruttori MotoGP e team satelliti ci sono di mezzo i nomi di diversi piloti. Fra questi Franco Morbidelli, legato al team Petronas SRT fino al termine della stagione 2022. La certezza è che avrà una moto ufficiale dalla prossima stagione, ma ancora non sa con quale marchio. Se fino a ieri sembrava scontata l’intesa fra Yamaha e la squadra di Razlan Razali, adesso ritornano a salire le quotazioni della VR46 al fianco di Iwata. Tanto che si parla di un’offerta eccellente per il team di Valentino Rossi da parte dell’azienda giapponese.

Franky al momento risponde al futuro a suon’ di risultati e chiude 5° nella prima giornata di libere a Le Mans. Buone sensazioni sull’asciutto, meno sul bagnato, alla pari dei piloti factory. “Bello essere quinti, posso dire che è stata una giornata positiva“. Ma con gomme rain il primo turno di libere si è rivelato più insidioso del previsto. “Ero abbastanza preoccupato per la nostra prestazione sul bagnato. Non eravamo veloci come sull’asciutto. Bisogna fare qualcosa per bilanciare questa situazione, soprattutto qui a Le Mans“. E con il meteo che annuncia pioggia per sabato non c’è da stare molto tranquilli.

Giorni decisivi per il futuro

Nella conferenza stampa del venerdì Franco Morbidelli viene interrogato anche sul futuro in MotoGP. Al momento la sua situazione è in bilico fra Ducati e Yamaha. “Le condizioni sono che nel 2022 dovrei guidare una moto ufficiale. Ma non abbiamo specificato quale moto sarà. Amo la Yamaha e mi piacerebbe continuare il nostro rapporto – sottolinea l’italo-brasiliano -. Se riuscirò ad avere una moto ufficiale il mio amore diventerà ancora più grande. Tuttavia è ancora troppo presto per capire a fondo la situazione, anche Petronas e Yamaha non sono ancora d’accordo ed è un grande punto interrogativo“.

Inevitabile mettere sul tavolo delle ipotesi un accordo tra Petronas e Ducati (o Aprilia). “Non ho ancora parlato con altri produttori o team, ma so che altri produttori hanno mostrato interesse per me“, aggiunge Franco Morbidelli. La priorità è restare in sella ad una Yamaha M1 e non è escluso che alla fine possa decidere di correre con il team Aramco VR46. Da qui al Mugello regnerà ancora incertezza… “Per me, questo è un grosso ostacolo prima di poter chiedere qualsiasi cosa alla Yamaha“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Danilo Petrucci a Dubai: comincia il capitolo Dakar

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo sonda il paddock: “Vorrei lavorare qui”

MotoGP, LCR Honda Team 2021

MotoGP, LCR Honda: a fine stagione si ritira il direttore sportivo