MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli: “Mi ero dimenticato che c’era il Mugello”

Franco Morbidelli non indosserà un casco speciale nel week-end MotoGP al Mugello. Il motivo? Aveva dimenticato che dopo Le Mans ci fosse il GP d'Italia.

28 maggio 2021 - 9:41

Franco Morbidelli ha voglia di riscatto al Mugello, dopo l’ultimo week-end di MotoGP a Le Mans fuori dalla zona punti. Le condizioni del ginocchio non preoccupano particolarmente, anche se potrebbe essere necessario entrare in sala operatoria a fine anno. Negli ultimi giorni ha lavorato tra palestra e fisioterapia con la priorità di non forzare l’arto inferiore. “Penso di poter guidare perfettamente. Forse non so sciare, ma posso guidare molto bene una moto – scherza il pilota Petronas SRT -. Se vorrò un ginocchio in perfette condizioni, dovrò sottopormi ad intervento chirurgico. Ma se capisco che posso condurre una vita normale, non lo farò“.

Nel GP d’Italia andrà alla ricerca del secondo podio stagionale, su un tracciato dove le Ducati partono da favorite. Ma Franky non è completamente d’accordo. “Non credo sia del tutto vero che il motore è la cosa più importante al Mugello, perché ci sono anche tante curve. Il motore è uno degli aspetti più importanti, ma non l’unico. Cercherò di concentrarmi più sulle curve che sul rettilineo“. Si preannuncia un’altra sfida MotoGP tra Yamaha e Ducati, in attesa che Marc Marquez ritorni in perfette condizioni e di scoprire le novità tecniche preannunciate in casa Suzuki.

Nodo contratto e dimenticanza “fatale”

Saranno giornate bollenti non solo in pista, ma anche dietro le quinte. Le trattative si susseguono a ritmo sostenuto, soprattutto tra Yamaha e Petronas. Il rinnovo è ad un passo, ma permane la possibilità di un ultimo “attack” del team Aramco VR46 di Valentino Rossi. Qualora andasse in porto il contratto di Franco Morbidelli sarebbe da rivedere, in quanto potrebbe decidere di continuare con la Yamaha M1 e rescindere il rapporto con la squadra malese anzitempo. “Ho totale fiducia nel lavoro che si sta facendo all’interno di VR46, in particolare in quello che sta facendo Gianluca Falcioni. Sono sicuro che con Stigefelt e Razali faranno un ottimo lavoro per me nel 2022“.

Vive alla giornata il vicecampione MotoGP, senza stress, tanto da aver dimenticato la data del Mugello. Per questo motivo non indosserà un casco speciale in questo fine settimana. “Mi ero completamente dimenticato che dopo Le Mans c’era il Mugello… Preferisco non fare le cose piuttosto che fare le cose in fretta. Fare qualcosa del genere deve essere divertente, facile. Non deve essere pesante come un lavoro. Mi dispiace, cercherò di rimediare a Misano. Spero che i miei amici me lo ricordino un po’ prima di questo Gran Premio“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi e i ragazzi della VR46 Academy

Valentino Rossi semina in MotoGP: VR46 marchio indelebile

moto3 sachsenring

Moto3, al Sachsenring un solo successo italiano con Dalla Porta

motogp morbidelli

MotoGP, Morbidelli: “Vorrei la positività di Valentino Rossi nei momenti difficili”