MotoGP, Franco Morbidelli a Portimao

MotoGP, Franco Morbidelli: “Gli altri piloti Yamaha più veloci di me”

Franco Morbidelli 4° nel round MotoGP a Portimao. La stella Petronas SRT soddisfatto per il risultato, ma non della sua Yamaha M1.

18 aprile 2021 - 20:15

Franco Morbidelli lascia Portimao con delle buone sensazioni in sella alla M1. Il vicecampione di MotoGP spazza via le nubi di Losail e attende Jerez per confermare il ritrovato feeling con la sua moto. “Sono felice della prestazione di oggi, mi sono divertito, è stata una bella gara. Ho dato tutto per riuscire a ottenere il secondo posto, ma purtroppo non ci siamo riusciti. Penso che il nostro potenziale fosse un po’ inferiore a quello di Pecco e Mir. Tuttavia, sono davvero contento di questo risultato“.

Nelle fasi finali di gara la stella del team Petronas SRT ha duellato con l’amico Pecco Bagnaia che ha avuto la meglio, forte di una Ducati factory che sul rettilineo ha fatto la differenza. Proprio alla staccata della curva 1 c’è stato il sorpasso, a quel punto era impossibile rispondere all’attacco. Ritrova le buone sensazioni, pur consapevole che non sarà sufficiente per puntare al titolo MotoGP. “Ho l’impressione che il potenziale massimo sia minore. Ma il potenziale generale per una gara è buono“. Franky è consapevole che non sarà possibile ripetere il risultato finale del 2020. Ma dovrà guadagnarsi con i denti le maggiori garanzie per il prossimo anno.

Il gap tecnico dalla M1 factory

Le M1 factory hanno compiuto un decisivo step rispetto alla scorsa stagione MotoGP. Invece la sua M1 ‘spec A’ è cambiata poco. “Mi sembra che gli altri piloti Yamaha possano utilizzare meglio le gomme. Hai quel qualcosa in più per utilizzare meglio le gomme e quindi essere più veloce. Se guardi i tempi sul giro della gara, non ho fatto dei tempi impressionanti. Ma sono stato molto costante e alla fine sono riuscito a lottare per il podio“. Pur con i motori congelati la casa di Iwata ha lavorato su altre componenti, che hanno consentito di perfezionare la moto. Allargando quindi la forbice tecnica con la sua M1.

Da parte sua Franco Morbidelli può contare su uno dei tecnici più esperti del paddock MotoGP: Ramon Forcada. “Sono ancora convinto che Ramon sia il capotecnico più capace della MotoGP. La sua esperienza e abilità sono immense. E lo dimostra anche il fatto che possiamo essere ancora forti con la nostra moto“. A fornirgli maggiori garanzie tecniche per il futuro ci penserà il suo management

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

Makiland
12:55, 19 aprile 2021

Oggi è così, hanno deciso altrove … Ma sei giovane e potrai rifarti con la tua classe innata, coraggio, lotta con quello che hai e difendi il tuo onore !

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Marc Marquez troppo fiducioso”

tommaso marcon moto2

Moto2: Tommaso Marcon operato, arm pump risolto per il Mugello

MotoGP, Valentino Rossi GP Le Mans 2021

MotoGP, Valentino Rossi: addio o rinnovo? Summit estivo con Yamaha