MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Franco Morbidelli: “Correre nel team VR46? Non sono così giovane”

Franco Morbidelli nella prossima stagione MotoGP potrebbe correre nel nascituro team VR46 di Valentino Rossi. La riconferma con Petronas non è affatto scontata.

24 aprile 2021 - 8:44

Prova a guardare con ottimismo al futuro, pur consapevole che la sua Yamaha ‘spec-A’ non gli permetterà di correre per il titolo MotoGP. L’obiettivo è ottenere il massimo dalla M1 a sua disposizione, in attesa di sviluppi futuri. Il 4° posto di Portimao ha dato un’iniezione di fiducia al suo box, a Jerez proverà a conquistare un altro bottino di punti. “Sicuramente è più difficile dell’anno scorso, perché abbiamo lo stesso pacchetto e gli altri ragazzi hanno migliorato i loro problemi rispetto al 2020“.

Difficile ripetere l’impresa delle tre vittorie nel 2020, sfiorando il Mondiale per soli 13 punti. E guarda i colleghi del team factory aggiudicarsi le prime tre vittorie nelle prime tre gare. Il motore è rimasto congelato, ma gli accorgimenti del 2021 consentono di migliorare il feeling con le gomme e avere più velocità sul rettilineo. “Penso che secondo le regole attuali, un pilota satellite può lottare per il campionato – spiega Franco Morbidelli a Crash.net -. E ha ancora più possibilità se ha le specifiche più recenti!“.

Futuro a breve termine

La lingua batte sul dente che duole, il vicecampione MotoGP sottolinea quanto sia ingiusto correre con un prototipo ispirato al 2019. Tant’è che si pensa sia un fattore che possa portare alla rottura. “Al momento corro per Petronas SRT Yamaha e sono concentrato su questa squadra. Sul mio futuro non lo so ancora“. Ma il dubbio c’è e non è negabile. Legato da un contratto 1+1 al team malese, si attendono gli sviluppi per la formazione della nuova squadra VR46 di Valentino Rossi. “Correre per la VR46 forse in un lontano futuro potrebbe essere una buona cosa, ma penso che la VR46 dovrebbe mirare a far crescere i giovani talenti dell’Academy. Sì, sono giovane, ma non sono così giovane! Quindi non credo di essere l’obiettivo di un eventuale team VR46“.

Nell’altro angolo del suo box c’è Valentino Rossi, con una Yamaha factory, che ha raccolto 4 punti fra Losail e Portimao. “Se Vale è in grado di mettere in pista quello che sa fare, sono sicuro che potrà lottare per la vittoria“, assicura Morbidelli. Chi invece sta spremendo al meglio la M1 2021 è l’ex compagno di garage Fabio Quartararo… “Sta facendo un ottimo lavoro e sembra davvero forte. Ha la squadra ufficiale alle spalle ed è nella giusta forma mentale. Al momento Fabio sembra quello che ha un vantaggio in più su tutti gli altri“.

1 commento

Max75BA
20:52, 24 aprile 2021

Si merita assolutamente un team ufficiale. Ha 26 anni vicecampione del mondo con un team non ufficiale e la moto era vecchietta…ha vinto dei gp in massima classe, si merita di essere un pilota di punta (tranne M.M. e Mir non ci sono piloti che hanno più “meriti” di lui…)

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Marc Marquez troppo fiducioso”

tommaso marcon moto2

Moto2: Tommaso Marcon operato, arm pump risolto per il Mugello

MotoGP, Valentino Rossi GP Le Mans 2021

MotoGP, Valentino Rossi: addio o rinnovo? Summit estivo con Yamaha