MotoGP, Fabio Quartararo in Catalunya

MotoGP, Fabio Quartararo in stile Gomorra: “La mia vittoria più bella”

Fabio Quartararo in testa alla classifica MotoGP 2020 dopo la vittoria in Catalunya. Terzo successo stagionale: "Questo però è il più bello".

27 settembre 2020 - 17:03

Fabio Quartararo conosce la serie televisiva ‘Gomorra’ e risponde prontamente alla battuta dei giornalisti Sky. Conquista la terza vittoria in questa stagione MotoGP e si riporta in testa alla classifica, padrone di un paddock privo del suo boss Marc Marquez. 108 punti e alle sue spalle c’è un arrembante Joan Mir che oggi rischiava di soffiargli persino la vittoria. Prossimo appuntamento a Le Mans fra due settimane, gara di casa per il francese del team Yamaha Petronas SRT, che dovrà approfittare del suo momentaneo vantaggio sul giro secco rispetto al rivale della Suzuki.

Il futuro pilota della Yamaha factory si riprende la leadership dopo i due trionfi di Jerez. A Brno e in Austria ha faticato non poco con i freni, a Misano/1 è caduto per un errore, la settimana successiva ha concluso 4°. “Abbiamo ottenuto la vittoria e 25 punti ma è stato difficile, un calo molto grande della gomma posteriore. Forse un giro in più e finivo secondo, Joan Mir veniva molto forte, ma portiamo a casa il primo posto“, dice a Sky Sport MotoGP. Adesso bisogna difendersi dall’avanzata dello spagnolo in classifica.

Fabio leader del Mondiale

Ritorna padrone del Mondiale, ma quanta fatica. “Le gomme sono decadute fortemente, non pensavo così. Non so come ho fatto negli ultimi due giri, quasi cadevo e giravo tre secondi più lento – aggiunge Fabio Quartararo -. Questa vittoria è ancora più bella di quelle di Jerez, perché ero quarto, poi terzo, secondo e primo. A Jerez facevo gestione alla fine, oggi invece non c’era grip… Quando cadi molte volte è difficile tornare sul podio e in prima posizione. Oggi è stato il giorno più bello della mia vita“.

In una stagione MotoGP così incerta difficile fare pronostici, non si sente il favorito per la vittoria del titolo mondiale. Nessun pilota può contare due vittorie nel 2020, Fabio ne ha vinte tre. “Stiamo lavorando, non voglio dire che sono il più veloce. Ma sono contento delle tre vittorie, spero di vincere ancora di più“. Dopo il traguardo era esplosivamente felice. E quando gli ricordano la frase ‘Mo ce ripigliamm’ tutt’ chell che è ‘o nuost’, il 21enne di Nizza sa bene di cosa si sta parlando: “Gomorra“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Franco Morbidelli: “Valentino Rossi ed io stiamo bene insieme”

motogp

MotoGP, l’analisi: chi è migliorato e chi no tra Aragón e Teruel?

alex marquez motogp

MotoGP, Emilio Alzamora: “Alex Márquez ci sta sorprendendo”