Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo festeggia 20 anni come miglior rookie

Fabio Quartararo compie 20 anni e festeggia da best rookie provvisorio. Dopo aver girato alle spalle di Petrucci punta a migliorare il punto di frenata.

20 aprile 2019 - 21:42

Fabio Quartararo festeggia il suo 20esimo compleanno come miglior rookie provvisorio della MotoGP. Un chiaro segno del suo talento, messo un po’ in discussione dopo il passaggio dalla Moto2 con in valigia una sola vittoria e un podio. Merito anche di una Yamaha M1 che finora ha risposto bene alle aspettative dal punto di vista tecnico. Ad Austin ha tagliato il traguardo al 7° posto, il suo miglior risultato nella massima serie del Motomondiale, proiettandolo nella top-10 della classifica mondiale.

Dopo una partenza nervosa a Losail, che lo ha costretto a esordire dalla pit lane, aver terminato all’ottavo posto in Argentina, è stato in grado di migliorare ancora ad Austin. “È stata una gara molto positiva. Ho fatto una buona partenza e ho fatto dei buoni giri di apertura per rimanere tra i primi 10. All’inizio Pol Espargaro, Petrucci e io ci siamo scambiati le posizioni e abbiamo perso il gruppo davanti a noi. Il ritmo era molto buono e anche se ho dovuto rallentare negli ultimi cinque giri, sono molto soddisfatto. Abbiamo migliorato il risultato dall’Argentina e io ero il miglior rookie“.

QUARTARARO SORPRESA MONDIALE

Girando alle spalle di Danilo Petrucci ha potuto apprendere qualche segreto, nelle prossime gare punterà a migliorare la frenata. “Devo adattarmi meglio al punto di frenata – ha sottolineato Fabio Quartararo -, perché ho ancora un margine di manovra. Ma cinque metri sono difficili da stimare a queste velocità. Arrivi così in fretta e se ti esprimi male a pochi metri vai dritto. Devo rallentare più tardi, ma non voglio fare neanche un errore“.

Davanti a Morbidelli di un punto, il giovane francese si è già messo alle spalle diversi piloti di maggior esperienza e a Le Mans sarà profeta in patria. Con Johann Zarco in difficoltà in sella alla KTM, sarà Quartararo a trascinare la passione transalpina. Wilco Zeelenberg, team manager Petronas Yamaha SRT, promuove a pieni voti il rookie: “Con Fabio, il nostro obiettivo è il titolo ‘rookie of the year’. Ora è in testa alla classifica, quindi questo è un ottimo momento per noi“, ha commentato il tecnico olandese. “Speriamo di poter puntare ancora più in alto nell’ordine e continuare su questa strada positiva a Jerez“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo risponde alle critiche di Miller e Crutchlow

Marc Marquez a Silverstone

MotoGP, l’ottava sinfonia di Marc Marquez: “Valentino rivale tosto”

Moto2: Alex Márquez in pole position a Silverstone