MotoGP, Fabio Quartararo a Jerez

MotoGP, Fabio Quartararo e Yamaha vincenti con lo scrub Michelin

Fabio Quartararo e Yamaha hanno trionfato nel secondo round MotoGP anche grazie ad un'indicazione Michelin: in griglia con gomme usate per tre giri.

29 luglio 2020 - 12:14

Week-end MotoGP da incorniciare per Fabio Quartararo e la Yamaha, anche se Franco Morbidelli ha dato forfait a 9 giri dal traguardo per un problema ai motori. A contribuire al successo di Quartararo, Vinales e Rossi ha contribuito una raccomandazione rilasciata dal fornitore pneumatici Michelin prima della gara.

Secondo quanto riferisce Autosport.com l’azienda francese ha inviato un’e-mail a tutti i team durante il secondo week-end MotoGP 2020 raccomandando loro di “pulire” la gomma posteriore soft nella sessione di riscaldamento di domenica. Uno “scrub” di tre giri (uno lento, uno veloce e un altro giro) per rimuovere la pellicola dal pneumatico, lasciarlo raffreddare prima di essere rimesso nelle coperte termiche, così da scatenare una reazione chimica sulla gomma. Una procedura che rende il pneumatico più resistente al calore, con una finestra di lavoro di 10°C più freddo del normale.

Si parte con gomme usate

Un aiuto decisivo per le Yamaha e pochi altri (Suzuki) in una domenica dove le temperature dell’asfalto hanno sfiorato i 60°C. Un portavoce della Michelin ha spiegato: “Di tanto in tanto formuliamo raccomandazioni ai team che crediamo possano aiutarli, ma la scelta di seguirli è sempre la loro”. L’indicazione del fornitore pneumatici MotoGP sembra abbia dato i suoi frutti al trio Fabio Quartararo, Maverick Vinales e Valentino Rossi sul podio. Morbidelli stava lottando per il podio prima del ko tecnico. Joan Mir ha concluso in quinta piazza ottenendo uno dei suoi migliori risultati in Top Class. Alex Rins in top-10 dopo la partenza dall’ultima fila, ma con un dolore alla spalla che non ha dato tregua.

Fabio Quartararo incassa il secondo successo consecutivo e ringrazia. “Normalmente partiamo sempre con una gomma nuova sulla griglia di partenza. Ma questa volta abbiamo deciso di compiere tre giri con la gomma nel warm-up al mattino e poi uscire in gara con la gomma già utilizzata. Ha avuto effetto e voglio congratularmi con la squadra“. Valentino Rossi accoglie la sollecitazione Michelin e dopo tanto tempo non soffre di grip al posteriore. Lo scrub ha avuto il suo meritevole effetto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez: rientro a casa anticipato di 24 ore

smith aprilia motogp

MotoGP, Bradley Smith: “Alla Aprilia RS-GP 2020 manca tempo in pista”

Nagashima Moto2

Moto2: Nagashima all’attacco a Brno per difendersi dagli italiani