Fabio Quartararo campione del mondo di MotoGP

MotoGP, Fabio Quartararo: “Bello vincere a casa di Valentino Rossi”

Fabio Quartararo si afferma campione MotoGP a Misano, sul circuito di Valentino Rossi, nel giorno della festa dedicata al veterano: "I suoi complimenti sono speciali".

26 ottobre 2021 - 7:43

Dopo la grande celebrazione all’autodromo di Misano Fabio Quartararo ha proseguito la festa in hotel. Il primo titolo MotoGP non si scorda mai, ma è ancora difficile rendersi conto di quanto sia accaduto. Dorna ha allestito una super scenografia per il vincitore, ma nessuno avrebbe mai immaginato che si fosse svolta in Italia. Con Pecco Bagnaia in pole e davanti per quasi tutta la gara, con il leader Yamaha partito dalla 15esima piazza (ma in forte rimonta), tutto sembrava rinviato a Portimao. E invece accade quello che nessuno si aspetta. Il piemontese della Ducati crolla a cinque giri dalla fine, a quel punto la matematica dà la certezza iridata all’avversario.

La ‘benedizione’ di Rossi

Gioia, lacrime, ancora gioia e ancora lacrime. Il 21enne Fabio Quartararo è un vulcano di emozioni, il giorno dopo ancora non può crederci. “Svegliarsi da campione del mondo è una sensazione molto strana – racconta a ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Non sto ancora capendo bene cosa abbiamo fatto, ma posso dire che è una cosa straordinaria… Per quasi tutti i miei meccanici è il primo Mondiale, così la felicità è doppia“. Il giovane alfiere Yamaha trionfa in casa di Valentino Rossi, davanti al suo pubblico che lo applaude. Il passaggio di consegne adesso è decretato, a Iwata avevano visto bene a promuoverlo nel team factory.

Con il Dottore c’è stato sempre un rapporto molto diplomatico, quasi amichevole. “Ho vinto il titolo a casa di Valentino Rossi e lottando con Pecco. Quando mi sono fermato alle prime tre curve, con quel muro giallo davanti, tutti festeggiavano con me. Questo è qualcosa che non avrei mai immaginato, è stata la cosa più bella che ho visto in vita mia. Trovare poi Vale in pista, riceverne i complimenti, è stato speciale“. Gli rende onore anche il rivale diretto Pecco Bagnaia. “Aspettare il mio arrivo in pit-lane per congratularsi è un gesto di cui lo ringrazio, perché so che è molto difficile per un pilota che ha appena perso il Mondiale comportarsi così“.

La prossima sfida

Fabio Quartararo ha martellato sul campionato MotoGP a partire dal secondo Gran Premio in Qatar. Cinque vittorie e cinque podi, solo una volta non ha centrato la top-8, a Jerez, a causa di un improvviso problema all’avambraccio. Con il trionfo al Mugello ha iniziato a capire che il sogno mondiale era fattibile. Reduce dall’operazione, Pecco è caduto, ma una M1 che batte la Desmosedici sul circuito toscano non è fenomeno consuetudinario. “Ci ha fatto capire che eravamo messi davvero bene. Lì ho preso tanta fiducia“. Prossimo obiettivo… non montarsi la testa e prepararsi al meglio per il 2022.Il francese di Nizza esige massimo impegno e investimenti sull’evoluzione della moto. “Sarà una stagione tosta contro Pecco, Marquez, Martin, Mir, Rins e tanti altri“.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alberto Puig

“MotoGP senza Valentino Rossi? La vita va avanti”: la freddura di Puig

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, trattativa Aprilia-Espargarò: rinnovo o ipotesi collaudatore

100 Km dei Campioni

Valentino Rossi e Luca Marini: la voce del padrone alla 100 Km dei Campioni