Enea Bastianini, MotoGP

MotoGP: Enea Bastianini, un particolare incidente prima del via

Enea Bastianini chiude prematuramente il GP d'Italia per un botto in griglia con Zarco. "Mi dispiace, potevamo fare una bella gara."

30 maggio 2021 - 18:22

È stato un fine settimana MotoGP complicato. Per Enea Bastianini è stata una domenica poi da dimenticare, e non solo per la brutta notizia riguardante Dupasquier. Un particolare incidente alla fine del giro di ricognizione (in alto le immagini del botto) ha decisamente complicato la sua gara, che si è definitivamente conclusa poco dopo senza nemmeno partire davvero. Riportando anche una ferita alla gamba sinistra, ma niente di troppo serio. In questa domenica la corsa conta poco, ma c’è del rammarico per un finale prematuro.

“Purtroppo è stata una domenica tosta, a partire dalla morte di Dupasquier” ha ammesso il campione Moto2 e rookie Esponsorama Ducati a GP concluso. Spiega poi quanto accaduto alla fine del giro di ricognizione. “In griglia, quando mi sono dovuto schierare, l’airbag era scarico e non ero quindi nemmeno molto concentrato. Mentre stavo arrivando alla casella di partenza, Zarco ha inchiodato subito dopo l’uscita della curva: non ho potuto fare niente, l’ho preso in pieno.”

Ha tentato comunque di prendere il via, costretto così a partire dalla pit lane. “Ho cercato di fare il più presto possibile e di andare a prendere la seconda moto, ma al primo giro mi sono steso.” Come detto inizialmente, rimane un po’ di rammarico per una tappa di casa nemmeno iniziata davvero. “Una gran sfortuna… Mi dispiace perché avremmo potuto fare una buona gara. Ora pensiamo a Barcellona, devo rimettermi in forma perché ho un po’ di acciacchi.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

moto2 morbidelli sachsenring

Moto2, Italia vincente al Sachsenring solo con Morbidelli. Ed in 250cc…

La Honda RC213V nel test in Catalunya

MotoGP, Alberto Puig: la Honda “total black” resta top secret

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Il Sachsenring è una pista diversa”