bastianini motogp

MotoGP, Enea Bastianini: “Se riesco a cambiare stile in qualifica…”

Enea Bastianini, il ritorno sulla pista in cui è diventato campione del mondo Moto2. Stavolta da pilota MotoGP. "Posso migliorare un po' su tutto."

14 aprile 2021 - 17:46

Dopo un lungo periodo in Qatar, il Mondiale MotoGP torna a Portimao. Enea Bastianini quindi si prepara all’esordio da pilota della classe regina sulla pista su cui l’anno scorso si è coronato campione Moto2 (gli è bastato un 5° posto in gara). Un tracciato molto differente e particolare rispetto a quello di Losail, sul quale il rookie Esponsorama Racing punta a fare passi avanti, soprattutto in qualifica, ma anche nella gestione delle gomme. Gli obiettivi sono gli stessi del doppio GP in Qatar, ovvero rimanere il più vicino possibile ai primi. E ricordiamo che nel secondo evento ha chiuso 11° ma a poco più di 5 secondi dal vincitore…

“Sono contento di cambiare pista” ha dichiarato Enea Bastianini in vista della tappa portoghese. “Portimao è una pista a noi amica, l’anno scorso ci ho vinto il Mondiale!” Il miglior modo per chiudere l’avventura in classe intermedia. Ma ora si avvicina l’esordio da pilota MotoGP. “Sono sicuro che possiamo essere veloci: dovremo lavorare bene da subito e cercare di trovare la quadra. Penso di potermi migliorare un po’ su tutto, ora ho più esperienza quindi so come gestire certe situazioni. C’è anche un turno in più, le FP4, e bisogna imparare ad usare le gomme al momento giusto.”

Come detto, “In Qatar il mio tallone d’Achille è stata la qualifica. Mi succedeva anche in Moto2, è un problema che dobbiamo cercare di risolvere, poi in gara so di poter gestire bene e di essere veloce sul finale. Ma se riesco a modificare il mio stile per la qualifica allora è tutto in discesa.” Riguardo all’Autódromo do Algarve, “È una pista tecnica, veloce ed atipica, con tanti saliscendi. Non sarà semplice.” Obiettivi? “Quelli che avevamo in Qatar: mi piacerebbe rimanere in top ten e con un distacco ridotto dai primi. Anche se certo su una pista nuova non sarà così facile.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Paolo Ciabatti e Jack Miller

MotoGP, Ducati: al Mugello è tempo di annunci. VR46 resta un’incognita

filip salac moto3

Moto3: Filip Salac, finalmente il podio! “Momento atteso per anni”

Oliveira KTM MotoGP

MotoGP, Miguel Oliveira: “I risultati non rispecchiano il nostro potenziale”