bastianini marini motogp

MotoGP: Enea Bastianini e Luca Marini, ora si corre con i grandi!

Il campione Moto2 Enea Bastianini e Luca Marini pronti al debutto in MotoGP. Tanta emozione, ma anche voglia di fare bene e perché no, di stupire.

23 marzo 2021 - 15:53

Sarà un fine settimana molto emozionante per il duo Esponsorama Racing. Per l’iridato Moto2 in carica Enea Bastianini e per Luca Marini infatti si tratta del primo Gran Premio da piloti MotoGP. Lasciati alle spalle i test ufficiali (i commenti a test conclusi di ‘Bestia’ e ‘Maro’) e quindi la prima presa di contatto con la Desmosedici, da venerdì si fa sul serio. Può aiutarli il fatto di correre a Losail, dove si sono svolte le prove, per due eventi consecutivi. Oltre al fatto che la Rossa in generale sembra adatta a questa pista, visti i risultati anche dei più esperti Miller, Bagnaia e Zarco.

I precedenti di ‘Bestia’ in Qatar ci dicono che ha conquistato due piazzamenti sul podio nei sette eventi disputati. Il primo è un 2° posto nel 2015 in Moto3, a cui è seguito un combattuto terzo posto del 2020 dopo una bella lotta con Baldassarri. “Questa domenica disputerò la mia prima gara MotoGP” ha sottolineato Bastianini, ora in azione con il #23 (il ‘suo’ 33 è già utilizzato da Binder). “Certo sono molto contento di come sono andati i test: mi sono divertito, ma soprattutto ho iniziato a capire come funziona la MotoGP. C’è ancora molto lavoro da fare e non è una categoria facile, ma punto ad un buon risultato nella seconda gara: sarebbe importante per mostrare i progressi compiuti.”

Accanto a lui c’è uno dei suoi maggiori rivali l’anno scorso in Moto2, un ‘fratellino d’arte’. Anche per Marini test positivi, seppur con qualche appunto. Soprattutto per un differente discorso di adattamento dovuto alla sua altezza [1.84 m, ndr]. L’emozione non mancherà. “Sarà una gara davvero speciale” ha dichiarato. “Non so cosa aspettarmi, ma certo sarà emozionante. Siamo soddisfatti dei test, anche se avrei voluto percorrere qualche chilometro in più con la mia Ducati. Sarà importante ottenere maggiori informazioni, oltre a migliorare moto e stile di guida. La Ducati si adatta al Qatar e mi piace tanto correre di notte: è la situazione migliore per iniziare la stagione.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Esponsorama Racing/motogp.com

1 commento

Makiland
18:06, 23 marzo 2021

Io, VR a parte, tiferò per voi … siete il Futuro Italiano … anche con altri, direi, ma VOI, OGGI siete lì, dove dovete essere per dimostrare ancora una volta che il MOTOCICLISMO ITALIANO è il MIGLIORE.
POTETE FARLO.
Lo farete, e vi auguro di essere sul Podio.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Stefan Bradl: “Stupido l’atteggiamento di Jorge Lorenzo”

motogp ducati

MotoGP: Ducati, che inizio! Ora si può davvero sognare in grande?

alessandro zaccone motoe

MotoE, inizio “italiano” a Jerez. Zaccone: “Quest’anno ci divertiremo”