MotoGP, Enea Bastianini

MotoGP, Enea Bastianini alla carica: “Ci sarà da divertirsi”

Enea Bastianini 6° ad Aragon, è il miglior risultato stagionale per il rookie della MotoGP. In attesa di avere una Ducati più aggiornata nel 2022: "Ci sarà da divertirsi".

12 settembre 2021 - 16:16

Enea Bastianini ad Aragon chiude 6° e colleziona il suo miglior risultato in MotoGP. Un risultato coltivato sin dalle FP1 del venerdì, tallonando costantemente la top-10, fino ad arrivare 2° nelle FP4. Ha centrato direttamente il Q2, mostrando di saper sfruttare i punti forti della sua Ducati Desmosedici e in gara ha inserito l’ultimo tassello del puzzle. “Ho fatto una bella gara, anche delle prove decenti… Partivo nono, ho provato a stare lì dall’inizio ma non riuscivo ad essere tanto veloce in percorrenza, nei primi cinque o sei giri non riuscivo a stare agganciato. Ho faticato a sorpassare Quartararo perché staccava davvero forte, poi mi sono incontrato con Nakagami, la gomma avanti è andata meglio perché è scesa la pressione. Sono riuscito a passarlo e ho chiuso 6°“.

Un punto di partenza

Una prestazione che dà un’iniezione di fiducia al rookie della MotoGP, alla vigilia di un altro appuntamento importante come quello di Misano. Il ‘Bestia’ aveva dimostrato già a Silverstone di aver compiuto un buon step personale, ma la fortuna ha remato contro. Al MotorLand tutto è andato per il verso giusto. “Sicuramente Aragon è una pista che mi piace, ma già da Silverstone abbiamo fatto un passo in avanti, anche se lì avevamo fatto qualche errore di troppo. Adesso non resta che andare avanti e migliorare. Penso di poter fare meglio, poi è il mio primo anno, la MotoGP non è facile, deve essere sempre tutto a posto“.

Non vuole certo adagiarsi sugli allori dopo questa sesta piazza. La stagione MotoGP in corso è solo propedeutica in vista del 2022, quando potrà affidarsi ad una Ducati con specifiche 2021 e su un nuovo team, come quello di Gresini, che ha voglia di emergere tra i big. “Un bel risultato che dà carica, è un punto di partenza. Sappiamo che non sarà facile essere lì in tutte le gare, non abbiamo ancora il pacchetto per poterlo fare. Ma avevo un’ottima moto, i ragazzi hanno dato il massimo in tutto il week-end. Se continuiamo così avremo delle grosse soddisfazioni“. Saranno giorni di meritato riposo, poi si vola a San Marino… “Sto conoscendo piano piano la MotoGP, ci sarà da divertirsi. Misano è una gara che mi piace tanto, è una pista particolare, serve stare a posto con il set-up e gestire bene la moto“.

GP San Marino e Riviera Rimini Biglietti qui

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Valentino Rossi non si arrabbia più”

mir motogp misano test

MotoGP, Suzuki sul motore 2022: “Non una rivoluzione, uno sviluppo”

marc marquez motogp

MotoGP: Marc Márquez, primo contatto con la nuova Honda RC-V