Test Ducati MotoGP 2021 a Jerez

MotoGP, Ducati a Jerez con 7 punte. Zarco: “Siamo una grande squadra”

Ducati ha concluso il test di Jerez con i suoi sei piloti della classe MotoGP e Michele Pirro. Le dichiarazioni di Marini, Bastianini, Bagnaia e Zarco.

12 febbraio 2021 - 13:40

Giornata inedita di test a Jerez per i piloti Ducati impegnati nella classe MotoGP. Per la prima volta la casa emiliana ha portato sei piloti in pista, in sella ad una Panigale V4S. Oltre al collaudatore Michele Pirro sull’ultima GP21. Un riscaldamento a meno di un mese dal test IRTA di Losail dove finalmente i rookie Enea Bastianini, Luca Marini e Jorge Martin potranno approcciare con la Desmosedici. Prima giornata rovinata dalla pioggia, fortunatamente il meteo ha dato scampo giovedì pomeriggio, sebbene l’asfalto fosse ancora chiazzato di umido.

Pecco Bagnaia ha vestito i colori del team factory all’indomani della presentazione online. “È stato molto piacevole anche se, a causa del tempo, abbiamo potuto fare solo un pomeriggio di test. Tuttavia, siamo riusciti a fare 80 giri e questo è molto importante. Sono felice, mi sono mancate quelle sensazioni e la V4 è una moto molto vicina alla MotoGP per le sensazioni“.

Giornata positiva anche per il campione Moto2 Enea Bastianini, che da quest’anno vestirà livrea Esponsorama e il nuovo numero #23. “Davvero tanta potenza e divertimento. Mi aspettavo di più da una moto da strada, ma è davvero una moto da competizione. Siamo riusciti a fare abbastanza giri anche se il tempo non era dei migliori. La pista era abbastanza asciutta e mi è piaciuta”.

Dall’altro lato del box, Luca Marini è riuscito a completare circa 80 giri, prima di ritornare a Tavullia. “Dopo mesi di riposo, tornare in sella è stato incredibile. Purtroppo non siamo riusciti a guidare molto a causa del tempo. Abbiamo anche fatto un’ultima uscita tutti insieme per divertimento. Stanno andando tutti molto bene. Sono davvero contento e spero di riprovare presto questa moto“.

Johann Zarco non rimpiange la sua trasferta a Jerez con la sua Panigale V4S. “Purtroppo abbiamo avuto brutto tempo per un giorno e mezzo, ma siamo riusciti a goderci qualche ora alla fine della seconda giornata. Abbiamo formato un bel gruppo. La competizione è competizione, corriamo tutti per noi stessi, ma credo che tutti possiamo fare bene con la Ducati e goderci la stagione 2021 della MotoGP!“.

Foto: Ducati Corse

1 commento

Makiland
18:01, 15 febbraio 2021

Cos’è … il preludio di una sparatoria ?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

sasaki moto3

Moto3, Ayumu Sasaki sulla via del ritorno al Red Bull Ring

MotoGP, Razlan Razali e Carmelo Ezpeleta

MotoGP, Petronas: spunta un nome per il dopo Valentino Rossi

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Danilo Petrucci-KTM: in Austria la triste sentenza