MotoGP: Dubbi Michelin per la pista di Austin

Ci si avvicina al Gran Premio delle Americhe. Michelin pronta ad una nuova sfida ma con l'incognita asfalto, visti i lavori compiuti per sistemare le buche.

8 aprile 2019 - 15:20

Il Motomondiale torna in azione questo fine settimana al Circuit of the Americas (CoTA) ad Austin, in Texas. Un nuovo banco di prova per Michelin, che ha espresso qualche dubbio sull’asfalto e quindi sul rendimento della pista. Recentemente infatti sono stati svolti dei lavori per risolvere il problema delle buche, un procedimento applicato anche la stagione precedente.

Non è facile quindi capire cosa aspettarsi da questo tracciato, della lunghezza complessiva di 5513 metri, con 11 curve a destra e 9 a sinistra, oltre ad un rettilineo principale di oltre un chilometro. Queste le scelte Michelin per la tappa texana: morbida, media e dura le mescole slick, morbida e media invece le rain. Tutte le posteriori presenteranno una struttura asimmetrica, con una spalla destra più dura per il maggior numero di curve in questa direzione.

“Quello di Austin è un tracciato molto impegnativo” ha dichiarato il manager Piero Taramasso. “Quest’anno poi non siamo completamente sicuri di cosa aspettarci. Il circuito ha subito lavori per sistemare le buche, vedremo quindi come si comporta l’asfalto rispetto all’anno scorso. Pensiamo che le nostre gomme si adattino a questa pista, ma fino a venerdì non siamo sicuri della superficie del tracciato.”

“Il Gran Premio delle Americhe è come sempre un grande evento” ha continuato, “e ci sentiamo sempre ben accolti da organizzatori e tifosi. Siamo perciò determinati a fare la nostra parte per dare vita un grande spettacolo per tutti i presenti.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez

MotoGP, Honda: Marquez guida l’evoluzione, Lorenzo “sui dettagli”

johann zarco

UFFICIALE Johann Zarco con LCR Honda fino a fine stagione

andrea dovizioso 2019

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Obiettivo principale il 2° posto mondiale”