Andrea Dovizioso a Phillip Island

MotoGP, Dovizioso sicuro: “Zarco andrà subito più forte di questo Lorenzo”

Andrea Dovizioso dovrà sudare per ottenere un buon risultato su una pista ostile come Phillip Island. E su Zarco: "Andrà più veloce di Lorenzo".

24 ottobre 2019 - 14:46

Il terzo posto di Motegi non ha pienamente soddisfatto Andrea Dovizioso, costretto ad inseguire non solo Marc Marquez, ma anche Fabio Quartararo. Il settimo crono nelle ultime due qualifiche lascia l’amaro in bocca per non riuscire a sfruttare il potenziale delle gomme nuove. Partire dalla terza fila è quasi una condanna nella MotoGP attuale, poi resta il vecchio problema del turning su cui i tecnici di Borgo Panigale stanno lavorando da tempo. “Dobbiamo capire perché tecnicamente non riusciamo ad andare forte con le gomme nuove, anche in prova facciamo sempre fatica quest’anno. C’era un po’ di frustrazione – ha ammesso Andrea Dovizioso a Sky Sport MotoGP -, ma è un qualcosa di positivo per cercare di fare meglio“.

Con i suoi curvoni a lunga percorrenza il circuito di Phillip Island non calza a misura del forlivese. Il re delle staccate avrà vita dura contro Honda e Yamaha, ma la priorità è conquistare punti utili per la classifica. “Qua è sempre stata dura, soprattutto per me, perché sono più forte nelle piste stop&go. Su questo tipo di piste mi viene meno istintivo andar forte, ci devo lavorare bene durante i turni. E bisogna vedere le condizioni, di solito c’è un sacco di vento, oggi sono 31° domani si prevedono 14°. Phillip Island è un po’ particolare“.

Per il terzo anno consecutivo Andrea Dovizioso si appresta a confermarsi vicecampione del mondo. “La seconda posizione è fondamentale, fare tre anni consecutivi il secondo nella MotoGP di oggi non è male. Logico che l’obiettivo ad inizio stagione era un altro, dobbiamo continuare a lavorare. Non possiamo fare diversamente, stiamo lavorando forte a casa, ma ci manca ancora qualcosa a centro curva che non ci permette di andare veloci. Quest’anno Marc ha fatto uno step ulteriore, più grosso di noi, e ha fatto la differenza“. Sull’argomento  che tiene banco a Phillip Island, Johann Zarco, il Dovi sembra non avere dubbi: “Può andare più veloce del Lorenzo di adesso“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “Sul motore servono gli ingegneri giusti”

kasma daniel kasmayudin moto2

Moto2: SAG Team, cambio di rotta. Arriva Kasmayudin nel 2020

Valentino Rossi e Fabio Quartararo

Quartararo, Petrucci, Rossi: a Valencia sarà sfida a tre