Andrea Iannone ex pilota MotoGP

MotoGP, Dorna non ha digerito la condanna di Andrea Iannone

Carmelo Ezpeleta non ha preso bene la squalifica di Andrea Iannone. Per il futuro chiede di rivedere i regolamenti antidoping della MotoGP.

25 dicembre 2020 - 15:55

Cosa bolle in pentola per Andrea Iannone? Nulla di ufficiale per adesso, anche se l’obiettivo sarebbe quello di restare nel paddock della MotoGP. Non più da pilota, dal momento che il Tas ha inflitto una condanna di 4 anni. Forse in veste tecnica, anche se non si escludono vie professionali di diversa natura. “Vedo un trono dove si vede una sedia. Vedo opportunità dove si vede la fine“, commenta l’abruzzese sui social. Il 2020 è stato un anno “maledetto” per l’ex pilota che da tempo si dedica ai go kart. Ma qualcosa inizia a muoversi con l’aiuto di chi non lo ha mai abbandonato. “Quest’anno ho imparato che le difficoltà si superano insieme“.

Il disappunto della Dorna

Sarà ricordato come il primo pilota della MotoGP ad essere squalificato per doping. Una sanzione che è sinonimo di fine carriera e che non è per nulla piaciuta alla Dorna e al suo boss Carmelo Ezpeleta. “Non mi è piaciuto quello che è successo con Iannone“. Il manager catalano ha avuto molto a che dire con la FIM sulla vicenda. Aprilia ha sostenuto ‘The Maniac’ fino all’ultima udienza in data 10 novembre 2020, pagando a caro prezzo la sua lealtà, visti i tempi ormai ristretti per trovare un sostituto degno del compito. Ezpeleta si è sempre detto convinto della sua innocenza e chiede di rivedere l’elenco delle sostanze dopanti per i piloti della MotoGP.

Troppo tardi per consentire ad Andrea Iannone di avere una via di uscita. “La realtà è che ora ci sono queste regole, posso o non posso essere d’accordo con queste regole FIM. Ma queste sono le regole in questo momento. Ovviamente ho parlato con la FIM e ho dato la mia opinione. Non mi è piaciuto quello che è successo con Andrea – ha commentato Carmelo Ezpeleta – e credo che sia un argomento che deve essere discusso per il futuro“.

Foto: Instagram @andreaiannone

1 commento

walterguzzi
19:37, 26 dicembre 2020

se ne sono ricordati troppo tardi, che ipocrita , la fim poi non ne parliamo dovrebbe essere cancellata dalla faccia della terra.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Dorna sfida la pandemia: i timori di Aleix Espargarò

motogp austin

MotoGP, ritorno ad Austin: tutti gli orari TV su Sky Sport, DAZN e TV8

MotoGP, Enea Bastianini e Ruben Xaus

MotoGP, il budget fa il gap: Enea Bastianini stile Robin Hood