motogp thailand

MotoGP: Dopo il Qatar, posticipato il Gran Premio in Thailandia!

La MotoGP si vede annullare i primi due round stagionali. L'appuntamento in Thailandia a fine marzo è stato posticipato a tempo indeterminato.

2 marzo 2020 - 10:30

Si sta scatenando una reazione a catena nel Mondiale MotoGP. Di ieri la notizia della cancellazione del GP del Qatar, ma salta anche la seconda tappa stagionale. Ci pensa il Ministro della Sanità e Primo Ministro thailandese, a confermarlo. L’appuntamento al Buriram non avrà luogo, come da programma, a fine marzo, ma verrà posticipato a data da destinarsi. Da vedere adesso come si muoveranno anche gli Stati Uniti, visto che sono già sorti i primi dubbi per l’evento ad Austin (e si vocifera anche in Argentina).

“Si rende necessario posticipare il Thailand Grand Prix 2020, in programma al Buriram a fine marzo, a tempo indeterminato” hanno dichiarato le autorità locali. “Il Covid-19 è stato dichiarato una malattia pericolosa, dall’impatto mondiale. Questo provvedimento riflette le intenzioni del Governo di seguire con attenzione e grande serietà l’evolversi della situazione.” Tutto questo nonostante la riunione svolta nel corso dei test MotoGP, in cui venivano sciolti i dubbi a proposito del primi GP stagionali.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez

Marc Marquez inizia la preseason: “Noiosa la vita senza MotoGP”

honda motogp

MotoGP, la tecnica: l’analisi delle evoluzioni testate sulla RC213V a Jerez

Jack Miller a Dorno

Jack Miller lascia l’Australia: allenamento in Italia con moto da cross